Firenze fuori controllo: i carabinieri arrestano nove persone, tutte straniere, nel centro storico

Loading...

Firenze, ormai la situazione della sicurezza è fuori controllo. Maxi controllo dei carabinieri nel centro storico di Firenze. Sono stati i militari della compagnia e del nucleo radiomobile del comando provinciale. Con il supporto dei militari della compagnia intervento operativo del 6° battaglione Toscana e di una unità cinofila antidroga. I carabinieri hanno effettuato un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla repressione dell’attività di spaccio  della criminalità diffusa nel centro della città. In particolare nelle vie nei dintorni della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Nel corso del servizio i militari hanno denunciato 8 persone, tutte straniere. I reati: spaccio di eroina, violazione delle norme sull’immigrazione e guida in stato di ebbrezza e con patente sospesa. Quest’ultimo era alla guida di un’autovettura, risultata priva di copertura assicurativa, con patente sospesa e con un tasso alcolemico superiore a quello consentito.

Loading...

Firenze, droga sempre più diffusa

Segnalati alla prefettura 6 assuntori di sostanze stupefacenti, che erano in possesso di 5 grammi di cocaina, 6 grammi di marijuana e 0,4 grammi di eroina. L’attività di controllo del territorio si è poi conclusa con l’ispezione di alcuni locali pubblici della zona di San Jacopino. I controlli, effettuati congiuntamente a personale della polizia municipale, hanno riguardato due ristoranti etnici. Uno in via Galliano e uno in via Ponte alle Mosse. Un locale è stato contravvenzionato per violazioni alla legge regionale sul commercio, con sanzione amministrativa. Nel corso del maxi servizio i militi hanno controllato complessivamente 23 veicoli e 82 persone.

Tunisino ricercato ruba al supermercato

Inoltre un 50enne tunisino è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione e denunciato per furto ai danni di un’anziana vedova. I carabinieri del nucleo radiomobile di Firenze sono intervenuti in via Masaccio presso il supermercato Esselunga perchè il cittadino extracomunitario aveva tentato di asportare con destrezza il portafoglio alla pensionata. Il ladro bloccato dalla sicurezza e consegnato ai carabinieri. Accertamenti hanno permesso di appurare che il  tunisino, senza fissa dimora, era già noto alle forze di polizia. L’uomo era colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Arezzo. Lo straniero è  nel carcere di Sollicciano. Deve espiare una pena residua di un anno e dieci mesi. Per detenzione ai fini di spaccio sostanze stupefacenti, reato commesso ad Arezzo nel 2015. Per il ladro è scattata anche la denuncia in stato di libertà per il reato di furto aggravato. La refurtiva è stata restituita alla vittima.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.