Vaticano, Papa Francesco di sinistra. La rivelazione dell’ex confidente di Castro: “So che lui e Fidel…”

Loading...

Ufficiale: Papa Francesco è di sinistra. Ad arruolare Bergoglio è il brasiliano Frei Betto, ex confidente e consigliere religioso di Fidel Castro e tra i massimi esponenti della “teologia della liberazione”. Leader dell’Azione cattolica brasiliana (vicina al Partito comunista) e oppositore del regime militare negli anni Sessanta, è stato in carcere per anni e ha conosciuto da vicino i vari Pontefici che si sono succeduti a San Pietro, a cominciare da Paolo VI, “uomo travagliato e indeciso, ma abbastanza aperto e non contrario alla teologia della liberazione”, spiega Betto al Fatto quotidiano.

Loading...

Molto critico con i conservatori  Giovanni Paolo II e Benedetto XVI (“Hanno combattuto la teologia della liberazione per 36 anni”), è interessante scoprire cosa pensa di Francesco: “Il cardinal Bergoglio Non era progressista, ma da papa Francesco è diventato un fautore della teologia della liberazione. Nella sua enciclica socio-ambientale Laudato si’ (2015) indaga le cause della devastazione della Natura. E le sue posizioni sulla comunione ai divorziati e sul battesimo ai figli di coppie omosessuali sono grandi passi avanti, anche se deve barcamenarsi tra tutti gli ostacoli che gli vengono messi di fronte”, spiega Betto, che riferisce qualche dettaglio sulle frequentazioni tra il Santo Padre e Fidel Castro: “So che il Papa e il Comandante diventarono amici, e si incontrarono più volte in privato in nunziatura, durante la settimana di visita del 1998”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.