Ipotesi bomba di Salvini: Lega vince le europee ed ecco chi diventerà commissario Ue. Un futuro da scrivere.

Loading...

A Luca Zaia non piacerà si sappia alle latitudini venete, ma il suo nome é in pole position come possibile componente di una futura Commissione europea che a fine 2019 nascerà rispecchiando il prossimo parlamento di Bruxelles a maggioranza conservatrice-sovranista.

E’ già qualche mese che si rincorrono diverse voci di corridoio, che fanno capo a quella la voce del vicepremier leghista Matteo Salvini, quando disse: «esprimerei il desiderio che l’Italia potesse nominare il commissario europeo all’Agricoltura».

Scatenatasi subito la caccia all’esegesi, ne é tosto emerso il profilo del presidente della Regione Veneto, che nel governo Berlusconi fu ministro delle politiche agricole, che é una figura moderata, pragmatica, liberale, trasversalmente apprezzata, rassicurante agli occhi dell’establishment eurocratico e delle cancellerie continentali, e dunque adatto e spendibile per il ruolo.

Loading...

Ma soprattutto, agli occhi di Salvini, é il leghista morbido che rappresenta una presenza ingombrante nella sua neo-Lega sovranista, che il ministro degli Interni é in procinto di trasformare definitivamente, e fin nel nome, nel partitone egemone di destra, proiettandosi negli anni a venire come leader assoluto – e senza rivali.

Se, come é molto probabile, le europee incoroneranno il Carroccio primo partito italiano, Salvini sarà politicamente in credito con l’alleato M5S per rivendicare la rosa di nominativi da scegliere per i commissari spettanti ai singoli Stati. E allora perché non puntare su di lui, il popolarissimo ma scomodo Doge venetista?

Se così fosse, vorrebbe dire per Zaia diventare uno degli uomini più potenti d’Europa, visto che il comparto agricolo vale una buona fetta dei fondi Ue.

Sareste d’accordo per un possibile incarico del governatore veneto in Europa? Fateci sapere il vostro parere.

Fonte: Vvox

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.