Presidente Rai, Travaglio: ‘Pare che Minoli sia attivissimo per agguantare l’ambita poltrona’

Loading...

Marco Travaglio nel suo editoriale di oggi torna sulla questione della nomina del presidente Rai.

Il giornalista scrive che “non sappiamo se il ‘governo del cambiamento’, per dimostrarsi tale, alla fine cederà e nominerà Giovanni Minoli presidente della Rai”.

M5S, Lega e Berlusconi hanno smentito, ma – spiega Travaglio – Minoli, che andò in pensione 8 anni fa, è “ancora così arzillo da provarci, e soprattutto da crederci”. E infatti “pare che in questi giorni sia attivissimo, a chiamare, messaggiare e far telefonare a questo e quello per agguantare l’ambita poltrona,” aggiunge il direttore del Fatto, che racconta come Minoli abbia provato in tutti i modi ad entrare nel servizio pubblico:

“Un mese fa si candida al Cda in quota Pd, che però gli preferisce tal Rita Borioni, già portaborse di Orfini”. Poi ci ha provato con Lega e Forza Italia ma “ha trovato chiuso”. Idem con i 5Stelle.

“A nulla” continua Travaglio “è valsa l’intervista-soffietto sul Foglio a Salvatore Merlo (ergo un soffietto al quadrato: dell’intervistato e dell’intervistatore), in cui diceva un gran bene del nuovo dg: ‘Sono contento della nomina di Salini’.”

Loading...

Il giornalista parla quindi dei trascorsi di Minoli in Rai e ricorda che “è maritato con Matilde Bernabei, presidente di Lux Vide, asso pigliatutto delle fiction della Rai che lui potrebbe appaltare direttamente da presidente”.

Leggi l’articolo di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano…

Il nome di Giovanni Minoli è spuntato nei giorni scorsi: come spiega Libero lui “conosce al meglio la Rai e avrebbe il via libera anche di Silvio Berlusconi e Pd insomma, sarebbe un nome condiviso, di garanzia e gradito anche all’esecutivo gialloverde. La situazione potrebbe sbloccarsi tra martedì e mercoledì, quando rispettivamente si riuniranno l’ufficio di presidenza della Vigilianza e il Cda di Viale Mazzini”.

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.