Conte a Bologna e a Foggia ‘per portare la vicinanza di tutto il Governo ai feriti e ai familiari delle vittime’

Oggi il premier Giuseppe Conte sarà a Bologna e a Foggia, dove ieri si sono verificati i due incidenti mortali, per “portare la vicinanza di tutto il Governo ai feriti e ai familiari delle vittime”.

Lo ha fatto sapere con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook lo stesso Conte, il quale ha anche ringraziato le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i soccorritori e i responsabili degli enti locali e regionali e della Protezione civile con i quali è stato “costantemente in contatto per tutta la giornata” di ieri.

Incidente Bologna, un morto e 55 feriti

Secondo quanto riportato dall’ANSA è “di un morto e 55 feriti (14 sono gravi) il bilancio del violento incendio avvenuto sul ponte dell’autostrada sul raccordo di Casalecchio, a Borgo Panigale, innescato da un incidente stradale in tangenziale fra un’autocisterna e alcune auto”.

“Il ponte dell’Autostrada – si legge su Ansa.it – è parzialmente crollato”. L’incidente si è verificato prima delle 14 e ha provocato un incendio, al quale sono seguite alcune esplosioni.

Incidente nel Foggiano,morti 12 migranti

E’ invece di 12 morti e tre feriti il bilancio dell’incidente verificatosi, sempre ieri, sulla strada statale 16, al bivio per Ripalta, nel Foggiano, ai confini con Termoli.

“Il violento impatto frontale – riporta l’ANSA – è avvenuto tra un furgone con targa bulgara carico di uomini di originari dell’Africa, braccianti agricoli che tornavano dal lavoro nei campi, e un tir carico di farinacei. I braccianti morti nell’incidente stavano tornando dai campi dopo aver raccolto pomodori.”

Le dinamiche dell’incidente sono le stesse di quello avvenuto sabato scorso sulla strada provinciale 105 tra Ascoli Satriano e Castelluccio dei Sauri, in seguito al quale hanno perso la vita quattro braccianti agricoli extracomunitari.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.