“Rimpatriate i delinquenti africani”, il sindaco del Pd denuncia senza paura e minaccia.

Ventimiglia è davvero al collasso.

A rendere nota la condizione della città senza veli è il sindaco del Pd Enrico Ioculano, che ha rilasciato fortissime dichiarazioni inaspettate.

“Abbiamo a che fare con delinquenti, non persone in stato di bisogno. Con loro non vogliamo avere nulla a che fare, non sono graditi alla città di Ventimiglia. Ci sono delle regole e queste vanno rispettate”.

I flussi migratori non hanno nulla a che fare con i delinquenti nordafricani che giungono a Ventimiglia e la città è davvero stanca di ex detenuti liberati.

Poi sollecita il ministro Minniti: “La verità è che da circa tre settimane ci troviamo di fronte a un flusso completamente diverso dal passato: quello principale si è arrestato, ora abbiamo a che fare con soggetti pericolosi.

Per questi non esiste alcun tipo di accoglienza che il Comune debba fare e vogliamo rimpatri più spediti”.

Il sindaco si è sfogato dopo l’aggressione di una commerciante palpeggiata da uno straniero ubriaco.
Tutto sommato agli episodi di violenza e rapina che interessano quotidianamente la città.

Il sindaco può davvero nulla rispetto alle richieste dei cittadini, poichè occorre una vera e propria risposta da parte dello Stato.

“Se va avanti così accetterò l’invito a prendere la tessera della Lega”., tuona il sindaco del Pd.

Fonte: Il Populista

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.