Vitalizi, M5S: ‘Tagliamoli prima della pausa estiva’

Loading...

“La Presidente del Senato Casellati ha risposto alla mia lettera sui vitalizi“.

Lo ha scritto su Facebook la senatrice del Movimento 5 Stelle Laura Bottici.

Casellati “mi ricorda – ha spiegato – che il Consiglio di Presidenza del 5 luglio aveva deciso di procedere ad alcuni approfondimenti preliminari. Niente di nuovo sotto il sole”.

“Oggi è il 20 luglio, – ha aggiunto – cosa è successo in 15 giorni? Nulla”.

Secondo la pentastellata bisogna accelerare e tagliare subito “questi assegni ricchi e numerosi che gli ex parlamentari si sono attribuiti”.

“Se lo hanno potuto fare in quanto Consiglio di Presidenza, allo stesso modo noi li possiamo tagliare in quanto Consiglio di Presidenza,” ha ricordato

Bottici ha anche fatto sapere che tra gli approfondimenti previsti c’è un parere del Consiglio di Stato.

“Quale quesito è stato posto? Se la delibera è costituzionale? Se il consiglio di Presidenza può deliberare in merito? Ricordo che Camera e Senato – ha proseguito – si autoregolamentano nel disciplinare i rapporti di lavoro al loro interno”.

Loading...

“Di vitalizi si occupano da decenni l’Ufficio di presidenza della Camera e il Consiglio di presidenza del Senato. Siamo noi a doverci mettere all’opera: riunirci, presentare una delibera, discuterla e salutare per sempre i vitalizi.
Prima della pausa estiva #TagliamoiVitalizi,” ha concluso.

Nei giorni scorsi Bottici aveva scritto alla presidente Casellati per chiedere una convocazione urgente del Consiglio di Presidenza e per inviarle la Delibera approvata alla Camera.

Con la lettera inviata alla presidente del Senato, Bottici poneva “alla sua attenzione la delibera dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati, nr. 14/2018, con oggetto la ‘Rideterminazione della misura degli assegni vitalizi e delle quote di assegno vitalizio dei trattamenti previdenziali pro rata nonché dei trattamenti di reversibilità, relativi agli anni di mandato svolti fino al 31 dicembre 2011’.”

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.