Bruno Vespa su Luigi Di Maio: “Decreto dignità, la sbandata a sinistra”

Loading...

Su Libero vi abbiamo spiegato che Luigi Di Maio piace a sinistra perché è un “comunistello”. Un parere che, in qualche misura, Bruno Vespa sembra condividere. Lo conferma in un’editoriale su Il Giorno, dal titolo “sbandata a sinistra“, dove si parla proprio del vicepremier grillino. “Il suo decreto dignità – scrive mister Porta a Porta – ha una matrice di sinistra che non s’era mai vista nella storia repubblicana”. Dunque, s’interroga: “Perché Di Maio lo ha fatto? Perché ha traumatizzato le associazioni che lo avevano appena acclamato nelle loro assemblee?”. La risposta è subito servita: “Di Maio aveva bisogno di una svolta a sinistra. Ma nemmeno un galantuomo come l’ex ministro del Lavoro, Cesare Damiano, ex dirigente Cgil, sarebbe arrivato a tanto”.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.