Elisabetta Trenta su F35: ‘Non compreremo nuovi caccia’

Loading...

“Non compreremo nuovi caccia e, alla luce dei contratti in essere già siglati dal precedente esecutivo, stiamo portando avanti un’attenta valutazione che tenga esclusivamente conto dell’interesse nazionale”.

Così il ministro della Difesa Elisabetta Trenta su F35 e aumenti della spesa militare dopo la polemica scoppiata nei giorni scorsi.

Trenta ha spiegato che ci sono state strumentalizzazioni in quanto il M5S è sempre stato critico del programma e questo “nessuno lo nasconde”.

Quanto ai contratti in essere per l’acquisto di F35 sigliati dai precedenti governi, Trenta ha affermato: “Noi non compreremo nessun F35. Se io volessi tagliare il programma ci sarebbero delle forti penali”.

Loading...

“Inoltre – ha proseguito – intorno all’F35 si crea un indotto di natura tecnologica, di natura di ricerca e di natura anche occupazionale che noi a questo punto taglieremmo. Quindi il mio atteggiamento è di valutare bene il costo del mantenere o tagliare per poter decidere. Sicuramente non ne compreremo nessuno di nuovo. E l’altra cosa che avevo detto nell’altra intervista, riuscire a livello politico ad allungare il periodo all’interno del quale noi dovremmo comprare questi F35 perché questo ci permetterebbe di avere un po’ più di budget a disposizione da investire invece su progetti europei”.

L’esponente 5Stelle ha spiegato che vorrebbe chiedere di allungare il contratto in modo da poter rispettare l’impegno preso dai governi precedenti e al tempo stesso avere un budget maggiore da poter investire annualmente.

Nel corso dell’intervista a Omnibus, il ministro ha anche detto che la difesa per il Paese è importante ma va pensata integrandola con tutte le amministrazioni con cui collabora.

Guarda il video:

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.