Federica Mogherini come Salvini: “Gli immigrati aiutiamoli a restare in Africa”. Boldrini e Kyenge distrutte

Loading...

“Aiutare gli immigrati nei loro paesi”. Quando lo dice Matteo Salvini, la sinistra lo addita a simbolo di razzismo, egoismo, xenofobia. E quando lo ha scimmiottato Matteo Renzi, anche nel Pd lo hanno accusato di populismo d’accatto. Bene, a Laura BoldriniCècile KyengeGino Strada e compagni sarà preso un colpo leggendo giovedì mattina su Repubblica la lettera di Federica Mogherini, Alto rappresentante per l’Unione europea (la ministra degli Esteri Ue, messa lì proprio da Renzi), ripetere con altre parole gli stessi concetti dell’attuale ministro degli Interni. Il “cattivone leghista”, insomma.

Loading...

Lady Pesc snocciola i dati, fin noiosi, di quanto fatto dall’Unione europea in Africa “salvando decine di migliaia di vite e riducendo dell’80% gli sbarchi in Italia”. “Insieme a Unione africana e Onu in 7 mesi abbiamo evacuato oltre 20mila migranti rinchiusi in condizioni disumane nei centri di detenzione – si difende dall’accusa di cinismo, già rovesciata sull’ex ministro degli Interni Marco Minniti -. Chi ne aveva diritto ha ottenuto un canale di protezione; gli altri sono stati aiutati a tornare in patria con un sostegno per iniziare un’ attività economica”. Eccolo, l’elemento ricorrente: gli africani a casa loro. “Una delle mie prime visite è stata a Agadez, in Niger. Lì abbiamo creato un centro in cui le agenzie dell’Onu assistono i migranti e li aiutano a rientrare a casa. Nell’estate del 2016 c’erano 70mila persone, oggi i flussi sono diminuiti del 77%. Anche questo è un modello che si può replicare”. La tesi, sacrosanta, è che la emigrazione sia per l’Africa un impoverimento epocale e drammatico, un’ipoteca sul futuro del continente. Anche per questo, aggiunge “lì investiamo ogni anno 20 miliardi di euro su crescita economica, aiuti umanitari, diritti umani”. La colpa, conclude, non è dell’Europa ma degli Stati membri che non contribuiscono adeguatamente ai fondi per l’Africa. “L’Ue ha messo 2,9 miliardi, gli Stati membri appena 379 milioni. Ora manca un miliardo per completare i progetti. L’Ue ne metterà la metà, il resto dovrà venire dalle capitali”. Anche lei verrà definita razzista?

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.