Conte: ‘Al Consiglio europeo l’Italia si presenterà con una voce sola, ferma e risoluta’

Loading...

“Al Consiglio europeo di domani, il primo del mio governo, l’Italia si presenterà con la forza e la consapevolezza di un governo che in Europa parla con una voce sola, ferma e risoluta”.

Lo ha scritto su Facebook Giuseppe Conte condividendo una foto che lo ritrae insieme ai vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Il presidente del Consiglio riferendo alla Camera in vista del vertice che si terrà giovedì e venerdì a Bruxelles, ha detto che è necessario superare il trattato di Dublino:

“Va superato perché non ci sono più dubbi che sia inadeguato a gestire flussi migratori. Solo il 7% dei migranti in arrivo sono rifugiati,” ha affermato Conte, che ha aggiunto:

“L’Italia, – ha proseguito – con il suo apporto specie in tema di immigrazione, può contribuire a rendere questo appuntamento uno spartiacque un punto di svolta e di cambiamento per l’Europa”.

Loading...

Il nostro Paese secondo il premier “da anni salva l’onore dell’Europa nel Mediterraneo” ma “l’obbligo di salvataggio che risponde alla legge del mare e del diritto internazionale non può diventare obbligo di processare le domande di asilo per conto di tutti”.

Il governo di Roma proporrà di superare rivedere il criterio del Paese di primo arrivo in quanto “non possiamo portare tutti in Italia e Spagna”. “Le coste italiane sono coste europee,” ha detto Conte.

Il capo del governo ha poi affrontato la questione delle sanzioni a Mosca:

“Non ci dovrà essere nulla di automatico nel rinnovo delle sanzioni dell’Unione alla Russia. Occorre molta cautela, le sanzioni sono un mezzo non un fine”.

E ha parlato della questione povertà:

“Sul fronte della povertà, dopo i dati pubblicati ieri dall’Istat, serve dare risposte concrete, perchè in Italia ci sono 5 milioni di persone che non possono più attendere,” ha detto.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.