Meloni: «Scandaloso maxicondono di Pd e M5S alle occupazioni abusive dei clan a Roma»

Loading...

Oggi è una giornata nera per Roma a causa delle improvvide scelte di Pd e M5S. Sia a livello locale sia nazionale.  Giorgia Meloni denuncia i due schiaffi ai romani giunti oggi. Uno dalla Regione Lazio, che ha di fatto legittimato l’occupazione abusiva delle case popolari da parte dei clan. L’altro dal governo, che ha consentito l’assenza di Roma nello spot ufficiale del Padiglione Italia all’Expo 2020 che si svolgerà a Dubai.

«Scandalosa sanatoria»

Ecco quanto scrive Meloni sulla sua pagina Fb a proposito del favore concesso da Pd e M5S agli occupanti abusivi nella Capitale.. «Scandaloso! A Roma, grazie alla sanatoria voluta in Regione Lazio dal Pd e dal M5S e a cui Fratelli d’Italia si è opposta, i clan che occupano abusivamente le case popolari ora godranno del maxi condono. Ecco chi aiuta la sinistra, oltre ai vari occupanti seriali dei centri sociali. Il tutto sempre a scapito dei cittadini perbene e di chi avrebbe veramente bisogno di quegli alloggi».

Loading...

«Il governo cancelli l’oltraggio alla Capitale»

Non meno dura l’accusa di Meloni sulla vicenda Padiglione Italia all’Exopo. «Roma assente dallo spot ufficiale del Padiglione Italia all’Expo 2020 che si svolgerà a Dubai. Dopo le promesse (mancate) e gli impegni (mai mantenuti) sui poteri e le risorse, ecco un’altra conferma dell’attenzione che il Governo M5S-Pd riserva alla Capitale d’Italia. Fratelli d’Italia chiede all’Esecutivo di intervenire immediatamente per cancellare questo oltraggio alla Città Eterna e dare a Roma lo spazio che merita all’interno di questo palcoscenico globale». Il Padiglione Italia occuperà una superficie di 3.500 metri quadri circa, sarà alto oltre 25 metri e collocato in un’area di grande visibilità all’interno del sito di Expo 2020 Dubai.  Si prevede un afflusso di oltre 28 mila visitatori al giorno nel Padiglione Italiano, oltre 5 milioni nei sei mesi dell’evento. Intollerabile la discriminazione della Capitale.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.