Matteo Salvini manda il M5s ai matti. Retroscena: “Perché ha schiacciato Toninelli e la Grillo”

Perché Matteo Salvini ha pestato i piedi proprio a Danilo Toninelli e Giulia Grillo? È il grande dilemma del Movimento 5 Stelle, che si sta trasformando in una certezza: il leader della Lega sta colpendo scientificamente i grillini e le loro certezze. La tattica-Terminator del ministro dell’Interno, secondo un retroscena del Corriere della Sera, è quella di andare a stanare tutte le contraddizioni e le debolezze degli alleati di governo: da un lato per costringerli ad accettare il suo gioco e la sua agende, dall’altro per metterli in posizione di debolezza nei confronti di elettori che potrebbero essere “comuni”. E se va male, Salvini avrà l’alibi perfetto per rompere e incassare alle urne.

Sull’Aquarius e i porti chiusi, per esempio, ha scavalcato e di fatto schiacciato il titolare delle Infrastrutture Toninelli, in evidente imbarazzo anche perché metà del proprio partito ed elettorato è più spostato sulle posizioni di Roberto Fico e dell’ala sinistra grillina. Che a sua volta, però, non ha fatto la guerra a Salvini. E sui vaccini per una ministra della Salute Grillo apertamente pro, ci sono una Paola Taverna e decine di grillino di spicco rumorosamente No Vax. E soprattutto, sui Vaccini a che titolo parla Salvini? Da ministro degli Interni no, non è sua competenza. Da vicepremier? Forse, ma sarebbe comunque un’entrata a gamba tesa. Ultima opzione: da leader della Lega, in competizione politica ed elettorale.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.