ADDIO AL CALDO: PREPARATEVI AI TEMPORALI. ECCO LE ULTIME PREVISIONI

Un‘estate decisamente rovente, questa che sta volgendo al termine, con termometri impazziti che hanno segnato e oltrepassato i 40 gradi. Temperature decisamente insopportabili, anche per gli amanti della bella stagione.

Gli appassionati della tintarella, quelli che, come lucertole, trascorrono il loro tempo sui teli mare per raggiungere la tanto agognata carnagione dorata, si sono dovuti arrendere.

Per il ciclo “quando è troppo è troppo”, sono in tanti coloro che, dopo notti da sudario, malori all’ordine del giorno, senso si spossatezza perenne, si auspicano l’arrivo di un pochino di pioggia e di quell’arietta in grado di apportare del refrigerio.

Abbiamo visto, sinora, un’Italia sotto le morse degli anticicloni africani, che hanno creato cappe di afa, caldo torrido e umidità, davvero allarmanti, così come allarmanti sono le condizioni del nostro pianeta.

Sempre più spesso, a causa dei cambiamenti climatici, si assiste a fenomeni, un tempo rari, ma oggi in grado di seminare il panico. C’è da fare i conti con la siccità, con gli ingenti danni alle colture, con gli incendi, con le alluvioni e le piogge torrenziali.

Se al Sud Italia, nonostante settembre sia arrivato da un bel po’ di giorni, in molti sono ancora coloro che si recano al mare, sul fronte meteo c’è un’importante aggiornamento che, coglierà in molti impreparati, facendo saltare altri per la gioia. Questa lunga e caldissima estate 2022, tra le più calde dell’ultimo decesso, stavolta, sta davvero per salutarci, con un arrivederci al 2023. Da questo venerdì, infatti, secondo gli esperti in questo settore, l’autunno ci aprirà le porte.

Quindi cosa ci attende? Di sicuro un forte calo delle temperature in tutta Italia che è da ricondursi ad un flusso di aria artica, in arrivo nel nostro Paese. Se eravamo abituati a fronteggiare la calura per via degli anticicloni africani che hanno stretto in una morsa l’Italia, senza mai darci tregua, ora è tempo di deporre negli armadi i teli mare e i costumi, cedendo il posto ai maglioncini, al sonno conciliatore, a temperature decisamente più vivibili.

Da questo venerdì la situazione meteo cambia radicalmente: l’ondata di aria artica, passando per le Alpi Giulie, darà ufficialmente il via alla stagione autunnale. Prepariamoci a tirar fuori gli ombrelli perché sono previsti rovesci temporaleschi ed episodi di maltempo che interesseranno prima le regioni del Nord Est e, solo in un secondo momento, le regioni Adriatiche, estendendosi lungo tutto lo stivale.

Per mercoledì 14 e giovedì 15 settembre resta tutto invariato, quindi giornate calde, illuminate dai raggi solari, all’insegna del bel tempo. I valori massimi di temperatura saranno di 30 gradi al Centro e al Nord, raggiungendo i 37 e i 38 gradi al Sud Italia, in particolare in Puglia e Calabria e in Sicilia.

Stavolta, insomma, è arrivato il tempo di salutare i roventi mesi estivi. Per chi proprio ancora non è entrato nell’ottica del cambio stagione, il consiglio è quello, se potete, di fare un ultimo bagno, approfittando di domani e dopodomani per assaporare l’ebrezza di un tuffo nelle cristalline acque marine. Se non lo fate, potreste pentirvene amaramente, dato il cambio meteo cui andremo incontro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.