CROLLA ALL’IMPROVVISO UNA PALAZZINA: MORTI E GENTE INTRAPPOLATA TRA LE MACERIE

Ci sono tragedie immani che si verificano ogni giorno nel mondo; tragedie che si lasciano letteralmente sgomenti ma che non possiamo ignorare, per tutto quello che provocano.

Sono tante la catastrofi naturali che scuotono il pianeta, dalle alluvioni ai terremoti, sino alle atrocità in corso tra Ucraina e Russia che stanno seminando ovunque distruzione, orrore, devastazione.

La conta degli innocenti, rimasti coinvolti, è difficile e il numero destinato inevitabilmente a salire. In un mondo già messo duramente alla prova dalle ondate pandemiche legate al Covid, si continua a morire.

Ma a far paura non sono solo le catastrofi legate, in molti casi, ai cambiamenti climatici, ma anche le tragedie, in molti casi evitabili, che coinvolgono un ingente numero di persone.

Ovunque, sulle principali testate e sui principali siti d’informazione, sta rimbalzando la notizia di un terribile crollo, avvenuto nella Nigeria nord-occidentale. Vediamo più in dettaglio cosa sta accadendo proprio in queste ore.

Il sito Cnn, uno dei più prestigiosi, ha comunicato la tragedia in corso nella città di Kano, dove un edificio in costruzione in uno dei quartieri più lussuosi della capitale economica della Nigeria, il quartiere di Lagos, è crollato. Degli operai, almeno 40, stavano lavorando in cantiere quando, tutto ad un tratto, il mega edificio si è sgretolato, travolgendoli. Sono tantissime le persone rimaste intrappolate sotto le macerie e le immagini del crollo, spaventose,  hanno lasciato tutti sotto choc.

Finora sono state vive 8 persone, secondo quanto riferito Nura Abdullahi, il coordinatore locale della Protezione civile nigeriana (Nema) ma il numero dei dispersi è davvero grande. I vigili del fuoco stanno lavorando senza sosta anche perché il tempo, in questi casi, è determinante, poiché più scorrono le ore, più aumenta il rischio di ritrovare cadaveri.

L’edificio, che si trova in un mercato, pur essendo in fase di costruzione, era già utilizzato al piano terra, in cui si trovavano numerosi negozi. La paura è che il bilancio delle vittime possa essere ancora più drammatico poiché pare che quando è avvenuto il crollo, molta gente stesse facendo shopping.

Al momento non si è in grado di fare una stima, neppure approssimativa, di quanto accaduto e non si perde la speranza di poter salvare qualche vita che è sotto il cumulo i macerie. L’Agenzia statale di controllo degli edifici ha dichiarato che il proprietario dell’edificio crollato aveva ricevuto il permesso di costruire 15 piani e non 21 come stava facendo.

Sarà stato questo il motivo del crollo? Ovviamente, subito dopo le complesse operazioni di rinvenimento dei corpi senza vita della gente rimasta travolta, si procederà a delle indagini per far luce sull’accaduto. Purtroppo questo non è un caso isolato, in quanto, a causa della pessima qualità dei materiali edilizi impiegati e per l’inosservanza delle regole di costruzione, i crolli di palazzi sono frequenti, così come l’inevitabile mattanza che ne consegue. Nel 2021, sempre a Lagos, era crollato un edificio 3 volte più alto di quello sgretolatosi nelle scorse ore, che ha ucciso 45 persone.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.