“Una bimba di 10 mesi abbandonata”. Attimi di terrore all’aeroporto, ecco dov’era finita la mamma: è mistero

Una vicenda che ha fatto impazzire per qualche ora le autorità di Minneapolis. In aeroporto una bimba è stata trovata da sola, in lacrime. Le autorità naturalmente hanno pensato che la bimba fosse stata abbandonata per qualche motivo dai genitori per poi scoprire la verità poco dopo. A seguito di alcune ricerche infatti, si è scoperta l’identità della madre, ma si sta cercando di capire come la piccola possa essersi ritrovata sola in un aeroporto, visto che ha solo 10 mesi.

Tutto è iniziato quando quando una donna ha segnalato la presenza della piccola alle autorità. “Sembra sia da sola, non c’è nessun adulto intorno a lei”, sembra aver detto la donna accortasi del problema. Si scoprirà poi che la madre, negli stessi istanti, stava denunciando alle autorità la scomparsa della bimba nell’aeroporto. A quel punto, incrociando le due segnalazioni è stato possibile per le autorità far ricongiungere le due.

In aeroporto una bimba è stata trovata da sola: dov’era la mamma

Non si sa come la donna possa aver perso la bambina, gli agenti si sono comunque assicurati che fosse in buone condizioni di salute e l’hanno poi fatta ricongiungere alla madre. Resta il dubbio e anche una buona dose di mistero: com’è possibile, per una persona adulta, smarrire un bambino di 10 mesi che non riesce nemmeno a camminare?

In aeroporto una bimba è stata trovata da sola

Ci si può dimenticare di un neonato? Evidentemente sì. Secondo la ricostruzione delle autorità dell’aeroporto di Minneapolis, le due sembra siano arrivare in aeroporto con un treno. Pare che la mamma sia stata trovata nel pieno di una crisi di panico, spaventata dall’idea che potesse essere accaduto qualcosa di grave alla sua bambina.

A quel punto, dopo il panico, la denuncia alle autorità, ma senza ricordarsi dove era la bambina. Le due si sono ricongiunte dopo poche ore grazie alle decine di segnalazioni fatte dai passanti. Da quello che si sa, ora entrambe stanno bene.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.