“Purtroppo Saverio è morto”. Tragedia in vacanza, l’addio a 34 anni sotto gli occhi del suo amico

Una vera e propria tragedia si è portato via per sempre Saverio Cirillo, che è morto in vacanza nel Canton Ticino. Doveva essere una giornata di relax assoluto per il 34enne, che lavorava come carabiniere. Ma dal divertimento si è passati in un istante ad un dramma sconvolgente. L’episodio ha avuto luogo precisamente in Valle Verzasca, dove il militare era intento ad effettuare un’escursione insieme ad un suo amico. Il decesso è avvenuto per un volo di ben 10 metri.

Saverio Cirillo è morto poche ore dopo il suo ricovero nell’ospedale di Lugano. La vacanza nel Canton Ticino si è rivelata fatale e una tranquilla domenica pomeriggio, infatti l’accaduto si è registrato il 17 luglio, si è trasformata in un incubo. Dopo l’incidente in montagna, i soccorsi della Guardia Aerea svizzera sono intervenuti prontamente per cercare di salvarlo. Sul posto anche la polizia cantonale, che ha avviato le indagini per scoprire cosa sia successo in quei secondi drammatici. (Leggi anche choc in spiaggia, 54enne trovato senza vita sul lettino).

Saverio Cirillo Morto Vacanza Canton Ticino

Saverio Cirillo è morto in vacanza nel Canton Ticino: aveva 34 anni

La sfortunata vittima prestava servizio nel comune di Legnano, nel milanese, ed era un vicebrigadiere dei carabinieri. Purtroppo Saverio Cirillo è morto durante la sua vacanza nel Canton Ticino in circostanze tragiche. Pare che stessa camminando lungo un riale nei pressi della cascata di Aquino ed è improvvisamente scivolato cadendo nel vuoto per 10 metri. Subito dopo i soccorsi, si è compreso che il suo quadro clinico fosse molto serio e nonostante l’intervento dell’elisoccorso e l’arrivo a Lugano, non ce l’ha fatta.

Saverio Cirillo Morto Vacanza Canton Ticino

A uccidere Saverio Cirillo sarebbe stato un gravissimo trauma cranico, che i medici non sono riusciti a risolvere. Sui social sono apparsi diversi messaggi di coloro che lo conoscevano e che sono rimasti scioccati dalla sua morte: “Non voglio crederci, non mi scorderò mai di te e ti porterò sempre nel mio cuore. Sono sicuro che un giorno ci rivedremo, arrivederci amico mio”, “Riposa in pace Saverio”, “Sempre le persone migliori se ne vanno. Ciao Saverio”. A dirgli addio anche la Lega Legnano.

In Italia pochi giorni fa c’è anche stata un’altra notizia, che ha lasciato tutti senza parole. Antonio Vallante morto per un malore a Vernasca, in provincia di Piacenza. Il giovane, che aveva 26 anni, stava trascorrendo una serata bellissima e rilassante con la sua fidanzata, quando è scomparso improvvisamente.  Si trovava a cena con la partner all’interno di un ristorante e da un momento all’altro si è sentito male e ha perso i sensi. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.