Tragedia in autostrada, l’autobus carico di passeggeri si è schiantato: ci sono morti

Le strade tornano a macchiarsi drammaticamente di sangue, un terribile incidente mortale è avvenuto poche ore fa. Stando a quanto riferiscono i testimoni, l’impatto è stato particolarmente violento e ha coinvolto ben tre veicoli, tra i quali due autobus. Tanti i passeggeri coinvolti nello schianto, si contano numerosi feriti.

E’ stato perciò necessario un notevole impegno da parte dei soccorritori, i quali hanno prestato soccorso al meglio delle proprie possibilità a decine di persone. Le forze dell’ordine si sono subito attivate per ricostruire la dinamica dell’incidente, al vaglio diverse piste: ecco cosa è successo.

Il terribile schianto

E’ successo a Granada, in Spagna, al km 210 dell’autostrada A-92, dove è avvenuto poche ore fa un terribile incidente stradale. Coinvolti nel sinistro ben due autobus carichi di passeggeri ed un’auto, i quali si sono schiantati violentemente causando decine di feriti. L’incidente è stato impressionante, difficilmente capita uno scontro tra mezzi così pesanti, ed è stata davvero una fortuna che non siano stati coinvolti altri veicoli, sino a quel momento la strada non era molto trafficata.

Immediato l’intervento dei soccorsi, che hanno cercato di fare il possibile per mettere in salvo i tanti feriti. Se ne contano ben 35, di cui 7 in gravi condizioni. Purtroppo si registra anche una vittima, deceduta sul colpo in seguito al violentissimo impatto. La circolazione stradale ha subito notevoli disagi, con il traffico in tilt e deviazioni importanti al transito. 

Sul posto si sono precipitate anche le forze dell’ordine, che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica del sinistro. Tra le ipotesi più plausibili c’è quella del colpo di sonno o del malore di uno dei conducenti, ma per avere le opportune conferme si procederà poi a visionare le telecamere e a raccogliere le testimonianze dei numerosi passeggeri coinvolti nell’incidente. Si attendono ulteriori aggiornamenti sullo stato di salute dei feriti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.