SI SVEGLIA CON LE GAMBE COPERTE DA MACCHIE ROSSE, LA DIAGNOSI È STATA NEFASTA

E’ successo qualche mese fa, una giovane ragazza inglese si è svegliata un giorno con una terribile sorpresa. Le sue gambe erano ricoperte totalmente da macchie rosse, ma pensava si trattasse di una banale irritazione causata dalla ceretta. Quando si è decisa a consultare i medici, ha scoperto una verità molto più sconvolgente. 

Purtroppo la diagnosi è stata nefasta, ma è solo grazie a questi sintomi che è riuscita a scoprirlo. Inizialmente anche i medici avevano sottovalutato i sintomi, sino a che con il passare dei giorni la situazione è peggiorata. A quel punto, recatasi nuovamente per un controllo, ecco arrivare la doccia fredda

DI COSA SI TRATTA

Rhiannon Douglas è una giovane 21enne origininaria dello Staffordshire, che da quel maledetto giorno sta vivendo un vero e proprio incubo. Non le era mai successo di trovarsi ricoperta di quelle strane macchie rosse, ma sperava si trattasse solo di una banale irritazione cutanea

Dopo qualche giorno la sua situazione è addirittura peggiorata, alle macchie si è aggiunto anche uno strano mal di schiena. Forse è proprio in quel momento ha intuito che la gravità della situazione, infatti, dopo l’ennesimo controllo medico ecco scoprire la terribile diagnosi. Purtroppo la 21enne era affetta dal cosiddetto linfoma di Hodgkin, una rara forma di cancro del sistema linfatico.

La povera Rhiannon è ancora sotto choc e ricorda così quei drammatici momenti: “Non riuscivo a credere che quel rossore fosse un sintomo del cancro, non ne avevo mai sentito parlare. Le gambe mi bruciavano, potevo indossare solo abiti larghi, a un certo punto ho pensato anche che fosse meningite”. Al momento la povera 21enne si sottopone una volta al mese a delle scansioni che pare stiano funzionando, tanto che i medici si dicono ottimisti sulla remissione della malattia in tempi brevi. E’ molto probabile che presto Rhiannon guarisca definitivamente e ricordi questa vicenda solo come un brutto incubo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.