Quanto manca alla fine del mondo? Le previsioni sono allarmanti: ecco la data

C’è una data che indica quando avverrà la fine del mondo. Le previsioni sono chiare e sembra che non ci sia nulla da fare per evitare il destino. Ecco cosa sappiamo.

Fine del mondo, la previsione è precisa

La tensione e la paura si stanno sempre di più diffondendo. Gli avvenimenti degli ultimi due anni hanno messo in chiaro le cose: qualcosa non va. Da due anni, ormai, l’umanità deve combattere con tantissimi situazioni. La prima è quella della pandemia che sembra non finire mai. Poi appena si poteva notare un leggere segno di ripresa, ha avuto inizio la guerra in Ucraina. Un conflitto che ha messo in serio allarme la popolazione di tutto il globo. La guerra dell’Est Europa potrebbe trasformarsi in un conflitto mondiale? Intanto i cittadini soffrono per l’aumento dei prezzi di bollette e carburanti. Uno scenario davvero pessimo ed è ancora peggiore se si pensa che la fine del mondo è ormai vicina. La data è segnata su un orologio presente a Roma. Di cosa si tratta?

Fine del mondo, ecco la data

Tra i tanti problemi che il mondo moderno deve affrontare, c’è quello del cambiamento climatico. Da anni si parla delle conseguenze del riscaldamento globale. Sebbene l’argomento sia stato messo ai margini, visti gli avvenimenti degli ultimi tempi, non va dimenticato. Anzi, proprio questo sembra che porterà alla fine del mondo. Lo scorso giugno è stato installato in via Cristoforo Colombo a Roma, un orologio. Il dispositiva indica quanto tempo abbiamo per porre rimedio al riscaldamento globale. In caso contrario, non ci sarà nulla da fare. In base alle analisi più recenti, pare ci sia tempo fino a luglio 2029.

Parte dunque il countdown. Abbiamo solo 7 anni per porre rimedio alla situazione attuale. L’inquinamento e lo sfruttamento estremo delle risorse naturali porteranno alla fine del mondo e non potremo fare nulla per evitarlo, se non interveniamo subito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.