ITALIA IN LUTTO, MORTO NEL SUO LETTO A 12 ANNI: COSA GLI È ACCADUTO

Un risveglio tragico questa mattina, 21 marzo, per i genitori di un ragazzino di appena 12 anni. Mai avrebbero pensato di vivere una tragedia di queste proporzioni. Il figlio era andato a dormire senza lamentare alcun problema di salute, è stata una macabra sorpresa totalmente inaspettata, da lasciare di stucco chiunque.

Sotto choc anche il paesino del salernitano in cui risiede la famiglia, Altavilla Silentina. La piccola comunità non può far altro che stringersi intorno alla famiglia per provare a smorzare la sofferenza di una tragedia senza eguali. Ecco cosa sarebbe successo dalle ultime ricostruzioni del caso.

L’ACCADUTO

Sarebbe tragicamente morto nel sonno, il piccolo Antonio. A ritrovare il corpo ormai senza vita, gli stessi genitori che ne hanno subito accertato drammaticamente il decesso. Pare che il ragazzino soffrisse di crisi epilettiche, e sarebbe stata proprio questa a provocarne una crisi di soffocamento mentre dormiva.

Una notizia che ha sconvolto l’intera comunità del paesino nel salernitano in cui risiedeva la sfortunata famiglia. Ecco le parole del sindaco Francesco Cembalo, che raccolgono lo stato d’animo di tutti: “Il Sindaco, la Giunta, l’amministrazione comunale tutta e l’ intera comunità altavillese si stringe attorno alla famiglia per la scomparsa prematura del piccolo Antonio. Un dolore che nessuno potrà mai colmare soltanto la vicinanza di tutti noi in qualche maniera forse risolleverà i genitori, il fratellino, la famiglia tutta. Vi siamo vicini”.

funerali di Antonio sono in programma nel primo pomeriggio di oggi presso la chiesa del convento San Francesco. Inoltre, l’amministrazione comunale si è prodigata ad annullare un evento che stonava con la tragedia che ha vissuto la comunità proprio in queste ore. Così puntualizza lo stesso primo cittadino di Altavilla: “La prematura scomparsa avuta nella nostra comunità oggi, addolora l’intera comunità per cui l’amministrazione comunale non ritiene opportuno celebrare la seconda Giornata Nazionale della Gentilezza ai Nuovi Nati”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.