Guerra Russia-Ucraina: l’annuncio del generale Chiapperini gela milioni di italiani

Il conflitto nel cuore dell’Europa procede senza sosta e ormai si è giunti al diciassettesimo giorno di guerra tra Russia e Ucraina. I bombardamenti e gli allarmi in Ucraina si intensificano e si aprono nuovi fronti: raid aerei russi su Kiev, ancora bombe sulla martoriata Mariupol ma anche a Mycolaiv e nelle città dell’Ovest del Paese, vicino al confine con la Polonia. Nel frattempo, crescono in Italia le preoccupazioni per l’aumento del prezzo del carburante: «Aumenti immotivati, colossale truffa», dice il ministro Cingolani. Inoltre, in queste ore, gli italiani si sono posti anche un’altra domanda: “L’Esercito italiano sarebbe prono ad un conflitto tipo quello che è in corso?” Vediamo insieme qual è la risposta a questo particolare quesito. (Continua a leggere dopo la foto)

Guerra Russia-Ucraina: l’annuncio del generale Chiapperini gela milioni di italiani

La possibilità che il conflitto tra Russia e Ucraina possa diffondersi in tutta Europa c’è, visto che gli accordi almeno per il momento non sembrano andare ancora a buon fine. Ora in molti si pongono tutti la stessa domanda: “L’Esercito italiano sarebbe pronto ad un conflitto tipo quello che è in corso?” La risposta a questa domanda arriva dal generale Luigi Chiapperini, attraverso Fanpage. Il generale ha scritto che “la prima risposta che viene da dare è che dubbi del genere dovremmo farceli venire in tempo di pace e non quando la guerra è già in atto. In Italia lo abbiamo fatto? Sì ma parzialmente. […]

Poi ha aggiunto che “la scelta fatta è stata quella di riservare la maggior parte dei fondi destinati all’investimento, come abbiamo visto, a Marina e Aeronautica mentre l’Esercito ha avuto a disposizione scarse risorse che sono state dedicate a mantenere in efficienza e ammodernare, per altro con grandi difficoltà, tendenzialmente i mezzi utilizzati in operazioni di supporto alla pace (Kosovo, Libano, Iraq, Afghanistan) e sul territorio nazionale (Strade Sicure) e pertanto, riferendoci solo ai principali, solamente quelli leggeri per trasporto truppa come i Lince e i nuovi veicoli ruotati blindati Freccia […]”.

zelensky

“Disponibilità di Forze armate sbilanciate”

Sempre attraverso Fanpage, il generale Chiapperini ha ammesso che “oggi di fronte a sfide che continuano ad essere di tipo convenzionale ed essenzialmente terrestri, constatiamo la disponibilità di Forze armate sbilanciate, con l’Esercito che ha urgente bisogno di risorse per assicurare al nostro Paese e in prospettiva all’Europa uno strumento militare che deve necessariamente essere caratterizzato da una forte interoperabilità e integrazione interforze e da un corretto bilanciamento tra le diverse componenti operative delle Forze armate, in linea tra l’altro con quanto era stato indicato nel Libro bianco della Difesa. Se così non fosse, continueremo a porci con ansia la domanda se siamo pronti, sperando in una risposta che al momento non può che essere solo parzialmente positiva. Si vis pacem para bellum (se vuoi veramente la pace dovresti essere sempre pronto alla guerra)”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.