“Vogliono sparare me e i miei figli”. Fabrizio Pregliasco choc, arrivano minacce di morte

Fabrizio Pregliasco ha sconvolto tutti con le sue ultime dichiarazioni, rilasciate in un’intervista ad ‘Adnkronos Salute’. L’esperto di pandemia e docente dell’università Statale di Milano ha riferito di essere stato minacciato di morte. L’annuncio choc è avvenuto nella giornata di giovedì 3 marzo e ha voluto riferire tutto all’agenzia di stampa giornalistica per rendere pubblica la sua drammatica vicenda. Non è comunque purtroppo la prima volta che viene preso di mira da coloro che criticano il suo lavoro.

Durante questi due anni di Covid, Fabrizio Pregliasco è stato uno dei divulgatori scientifici più noti in Italia. Il direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi ha anche annunciato: “Proprio ieri ero stato alla Digos per aggiornare il pacchetto delle minacce e degli insulti ricevuti sui social e la sequenza dei numeri telefonici, in alcuni casi in chiaro, di alcune persone che mi hanno telefonato a tutte le ore del giorno e della notte ed oggi è arrivata questa novità”. Infatti, ora la situazione è diventata ancora più grave.

Fabrizio Pregliasco Minacce Morte Lettera Proiettile

Poi Fabrizio Pregliasco ha raccontato sempre ad ‘Adnkronos Salute’: “Non so se mi metteranno sotto protezione, stanno valutando. Ora la scientifica stava analizzando se c’erano impronte e altro. Certo è una cosa spiacevole e si concludono così questi due anni di divulgazione, con un colpo alle ginocchia. Ma insomma al Galeazzi me le possono sistemare”. L’esperto ha rivelato nei dettagli che tipo di minacce di morte abbia ricevuto e cosa gli è stato consegnato in queste ore.

Fabrizio Pregliasco Minacce Morte Lettera Proiettile

Questo il racconto scioccante di Fabrizio Pregliasco: “Stamattina mi è stata recapitata una busta con una lettera di minacce ed un proiettile. Ero a lezione quando il postino l’ha recapitata al laboratorio dell’università. Mi ha telefonato uno dei miei collaboratori che ha aperto con i guanti questa busta, che gli era sembrata un po’ strana. Pensavano ci fosse dentro una fialetta o qualcosa del genere e invece c’era una bella lettera di minacce in cui mi dicevano che io consiglio il vaccino ai bambini che è neurotossico”.

E infine Fabrizio Pregliasco ha aggiunto: “Quindi mi mandavano questo proiettile, non grosso, promettendo di sparare nelle gambe e nella pancia a me, ai miei figli e ai miei familiari, con l’intento proprio di farmi soffrire”. Una situazione incresciosa, che inevitabilmente lo preoccupa fortemente, anche perché coinvolge direttamente i suoi familiari più stretti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.