GIANLUCA VIALLI, “L’OSPITE È ANCORA CON ME”

Gianluca Vialli è una delle personalità del mondo dello sport più amate del nostro Paese. Sono ancora scolpite nella mente dei tifosi le imprese con la Nazionale e, in passato, anche con la sua Juventus. Recentemente Vialli ha informato tutti di una triste notizia, in quanto da diversi anni convive con una brutta malattia. Nonostante questo l’ex calciatore, oggi dirigente sportivo, non si è mai arreso e ha continuato la sua attività. Un amore, quello per il calcio, che lo ha sempre contraddistinto.

“Spero mi possiate sopportare ancora per tanti anni ma sono fiducioso ed ottimista, chi mi circonda mi trasmette forza e coraggio” – così ha affermarto Vialli in una intervista all’emittente Cremona 1. Secondo Vialli il calcio al giorno d’oggi dovrebbe essere un “business al servizio della comunità”. Gianluca Vialli è noto anche per le sue esperienze in squadre estere, come ad esempio il Chelsea, ma anche per la sua carriera di allenatore.

IL RINGRAZIAMENTO
Nel corso della sua intervista a Cremona 1, Vialli ha parlato anche della sua situazione di salute. Come detto, da tempo lotta contro una malattia, e per quanto riguarda questa particolare condizione Gianluca ha spiegato che l’ospite è ancora con lui “a volte più presente, altre meno” – queste le sue dichiarazioni.

Poi non ha mancato di ringraziare Roberto Mancini, con cui ha avuto una bellissima avventura in Nazionale. Per lui Mancini “è il monarca assoluto”, anche se all’interno della squadra si respirava comunque un’aria serena e tranquilla. “Lo ringrazio per quello che mi ha fatto vivere” – così ha detto Vialli.

Infine l’ex calciatore ha espresso il suo pensiero per quanto riguarda la squadra della Cremonese. “Cremona è fortunata ad avere un proprietario come Cavaliere, disposto ad investire e a restituire qualcosa” – queste le parole di Viall, che a Cremona ha giocato in prima squadra dal 1980 al 1984.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.