Tragedia nella musica: il noto cantante uccide la fidanzata e poi di suicida davanti ai figli

Tragedia nella musica: il noto cantante uccide la fidanzata e poi di suicida davanti ai figli. La tragica storia che stiamo per raccontarvi arriva dalla California. Una volta avvenuto l’omicidio/suicidio l’allarme è stato dato dai tre figlio minorenni della donna. I soccorsi sono immediatamente giunti sul luogo del delitto, ma né per l’uomo né per la sua compagna c’è stato nulla da fare se non dichiararne il decesso. Vediamo ora nel dettaglio che cos’è successo in quell’appartamento a Los Angeles. (Continua a leggere dopo la foto)

Tragedia nella musica: il noto cantante uccide la fidanzata e poi di suicida davanti ai figli

In queste ore è avvenuta una tragedia a Los Angeles, dove un rapper americano, dal nome d’arte J $tash, ha ucciso la sua ragazza nella loro casa in California. Poi ha puntato la pistola contro se stesso mentre i tre figli piccoli erano nella stanza accanto. Come riportato da Il Messaggero, la Polizia è arrivata immediatamente nella casa di Tample City, un sobborgo di Los Angeles, dopo aver risposto a una chiamata per violenza domestica intorno alle 19 nel giorno di Capodanno. Hanno trovato i corpi di Jeanette Gallegos, 28 anni, e J Stash, il cui nome legale è Justin Joseph. Stando a una prima ricostruzione da parte delle Forze dell’Ordine, prima dell’omicidio/suicidio la coppia stava litigando da ore. A dare l’allarme sono stati i tre figli minorenni della donna, i quali hanno assistito alla scena. (Continua a leggere dopo la foto)

Un’esperienza terribile per i tre bambini

Dopo l’omicidio/suicidio, i tre figli della donna, di 7, 9 e 11 anni hanno immediatamente dato l’allarme chiamando prima la loro nonna e poi il 911. Una volta avvertiti gli inquirenti i tre bambini sono fuggiti dalla loro abitazione e gli agenti hanno trovato i tre ragazzi che correvano verso di loro all’arrivo sulla scena del crimine. Per fortuna loro non riportavano né traumi né ferite. Il tenente Derrick Alfred della Polizia di Los Angeles ha dichiarato: «È una situazione tragica». 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.