Ragazza posseduta: a Vicenza l’esorcismo dura 9 ore

Ci sono volute nove ore e quattro frati che hanno praticato un esorcismo per placare una 28ennie. Secondo quanto raccontato dai presenti la donna sarebbe stata “posseduta dal demonio”. I fatti sono avvenuti al Santuario della Madonna di Monte Berico, in provincia di Vicenza.

Cos’è accaduto

L’episodio risale a domenica scorsa quando la giovane, accompagnata in chiesa dalla madre per la Santa Messa domenicale, si è recata in penitenzeria per confessarsi. Ad un certo punto, la 28enne ha iniziato a urlare, bestemmiare e pronunciare frasi inconsulte anche in latino e altre lingue con voci sempre diverse. In preda al delirio, si è messa a correre per tutta la navata creando non poco scompiglio e forti preoccupazioni tra i presenti che sono stati costretti ad allontanarsi ed uscire dalla chiesa. Come se non bastasse, la ragazza ha iniziato a prendere a schiaffi la madre. Per tentare di calmarla è servita la forza di ben quattro frati. Per sicurezza, poi, è intervenuta anche la polizia che è rimasta sempre fuori dalla chiesa pronta ad intervenire nel caso la situazione degenerasse ulteriormente.

In quei momenti concitati, è stato subito chiamato in causa il padre esorcista del santuario che ha sottoposto la giovane ad esorcismo fino alla sera, intorno alle 20.30, quando stanca e sfinita da ore inimmaginabili è crollata addormentadosi. Addirittura, come riporta Il Corriere del Veneto, un frate è intervenuto a dare una mano anche in videoconferenza. I prelati non hanno dubbi: la ragazza era possedura dal demonio.

“Si trattava di possessione”

Concluso il rito durato l’intera giornata, madre e fratello l’hanno riportata a casa. Adesso, però, non è finita: si aprirà un lungo periodo prima che la giovane possa tornare a vivere serenamente la sua quotidianità. “Il cammino della preghiera di liberazione può durare anni e c’è tanta sofferenza”, afferma padre Carlo Rossato, priore dei frati dell’ordine dei Servi di Maria, che sottolinea come non si tratti di un caso isolato ma uno tra tanti. “Si trattava di una possessione vera e propria e solo alla sera la situazione si è risolta, quando la ragazza è crollata fisicamente. Non è stato semplice, ma è un caso tra tanti: nella curia di Vicenza sono quattro gli esorcisti, ma sono centinaia le domande. E siamo di fronte ad una pagina del Vangelo – conclude il frate — solo Gesù libera dal dominio del maligno”.

Per adesso, logicamente, c’è il massimo riserbo da parte delle autorità religiose su quali possano essere i motivi che hanno scatenato, improvvisamente, la furia della ragazza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.