“Sberla al GF Vip”. Il gravissimo gesto, tensione alle stelle nella notte

Loading...

Grande tensione nella casa del Grande Fratello Vip tra Alex Belli e Katia Ricciarelli. Tutto è iniziato a causa della Bohème, trasmessa dagli altoparlanti della casa: un momento speciale per Katia Ricciarelli, che voleva ascoltare questo capolavoro con il rispettoso silenzio che merita, e che invece è stata disturbata dagli altri “vipponi”.

Non solo, infatti, quando la musica è finita molti si sono messi a ballare come se non potevano più di ascoltare, ma soprattutto Alex Belli si è lasciato andare a sonore risate in compagnia di Davide, disturbando Katia Ricciarelli.

Loading...

“Avete riso come matti fino a quando non mi sono inc****ta”, ha sottolineato, riferendosi all’atteggiamento di Alex Belli. L’attore ha provato a giustificarsi, affermando che le risate non erano per la Bohème, ma semplicemente perché stava scherzando con Davide.

GF Vip: Katia furiosa con Alex

Di fronte all’atteggiamento ancora poco comprensivo di Katia RicciarelliAlex ha perso la calma e ha detto: “Ma non posso ridere? Ridevo per delle cose che mi stavano dicendo! Non hai seguito il discorso, è assurdo! Mica ridevo per la Bohème”.

Nuovamente Katia ha sottolineato come sia necessario avere rispetto per i capolavori come la Bohème e che non è possibile che Alex si ritrovi ad alzare la voce in maniera così dura ogni volta che viene coinvolto in una discussione. “Io mi dissocio da tutto questo”, ha detto l’attore, facendo arrabbiare ancora di più Katia. “Da cosa ti dissoci? Dall’essere maleducato?”, ha replicato a tono.

Katia Ricciarelli, alla fine, dopo aver discusso ancora per un po’ con Alex, ha chiesto che le venisse aperta la porta del confessionale: “Vai, vai!”, l’ha subito incoraggiata l’attore. A questo punto Katia ha perso definitivamente la pazienza e ha chiesto ad Alex di smetterla, minacciando di passare alle maniere forti: “Adesso ti tiro una sberla!“. Cosa ne pensate? Lasciateci il vostro commento sui social..

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.