Simone Coccia offende pesantemente la Super Vip

Loading...

Simone Coccia Colaiuta insulta e offende la figlia di Luke Perry su Instagram, Sophie Perry lo asfalta pubblicamente, ecco cosa è successo tra loroSimone Coccia Colaiuta torna ad attirare l’attenzione del gossip nelle ultime ore, il 37enne è noto per essere il compagno di Stefania Pezzopane, grazie alla loro relazione ha partecipato al Grande Fratello 16 nel 2019.

Su Instagram l’ex gieffino si è reso protagonista di uno scontro social che di certo nessuno poteva mai immaginare. Ha insultato e attaccato Sophie Perry, la figlia di Luke Perry, il noto ed amatissimo attore è scomparso due anni fa. È stata proprio la figlia dell’attore a rivelare ai fan ciò che Simone le ha detto postando lo screenshot del messaggio che lui le ha mandato su direct.

Loading...

Queste le parole che Simone ha scritto a Sophie Perry: “Tu pensi di essere bella, ma sei davvero brutta”. Nel messaggio l’ex gieffino ha anche aggiunto una emoticon che esprime disgusto. La ragazza non si è limitata solo a mostrare il messaggio di Simone, tramite le sue Instagram Stories ha postato una foto presa dal profilo dell’uomo e gli ha chiesto se quello fosse lui.

In un’altra storia ha postato la stessa immagine di Simone, stavolta zoomata. La Sophie ha poi aggiunto un pungente commento dicendo che Simone pensa di avere quell’aspetto e di avere l’audacia.

Simone Coccia Colaiuta e Sophie Perry hanno continuato ad insultarsi sui social. Dopo la replica della figlia di Luke Perry l’ex gieffino ha postato tra le sue Instagram Stories una foto della ragazza dove si chiede se sia maschio o femmina. Non è chiaro il motivo che abbia spinto il compagno della Pezzopane ad attaccare ed insultare la figlia di Luke Perry.

I due non si conoscono ma l’ex gieffino non ci ha pensato due volte prima di insultarla su Instagram. Uno scontro inaspettato che ha stupito non poco moltissimi utenti. In tanti hanno criticato Simone, la Perry non gliel’ha fatta però passare liscia, l’ha infatti asfaltato pubblicamente.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.