Picchia il cavallo che non vuole saltare: espulsa dalle Olimpiadi

Loading...

Il colpo proibito in mondovisione e poi l’espulsione dalle Olimpiadi. È finita così, nel peggiore dei modi, l’avventura tedesca nel pentathlon moderno a Tokyo, dove Kim Raisner, è stata squalificata dai giochi olimpici. Lei è il tecnico della squadra teutonica e l’episodio oggetto di biasimo è accaduto nel corso del concorso femminile, dove la Germania ha schierato l’atleta Annika Schleu. Davanti alle rimostranze e alle bizze del cavallo, la Raisner ha ben pensato di sferrare un colpo alla zampa posteriore dell’animale, incitando l’amazzone a fare altrettanto. Un comportamento esecrabile sotto ogni punto di vista, che la federazione tedesca e quella internazionale hanno punito con l’espulsione.

Il regolamento del pentathlon moderno prevede che gli atleti, durante la prova ippica, vengano accoppiati a cavalli estratti a sorte. Ogni animale dev’essere montato da tre partecipanti alla gara. Alla tedesca Annika Schleu è capitato Saint Boy, un bellissimo esemplare con un carattere molto complicato. Ogni atleta ha 20 minuti di tempo da trascorrere col cavallo prima di cimentarsi nella prova di salto a ostacoli. Saint Boy non sembrava in giornata favorevole e durante le prove era evidente che non avrebbe saltato facilmente gli ostacoli del percorso.

Loading...

Da quel momento è montato il nervosismo di Annika Schleu, che fino alla prova ippica si trovava nelle prime posizioni della gara. La frustrazione a ogni ostacolo non saltato, che comporta una penalizzazione per l’atleta era evidente sul volto della tedesca e le sue urla di disapprovazione creavano l’eco all’interno dello stadio. Lacrime di disperazione hanno solcato il volto della Schleu ed è a quel momento che Raisner si è avvicinata al cavallo, sferrandogli un colpo sull’arto posteriore. Come se non fosse già abbastanza, il tecnico ha incitato l’amazzone a fare altrettanto per domare l’animale. “Colpiscilo, colpiscilo: ma fallo per davvero”, ha urlato la Raisner, forse inconsapevole che nel silenzio dell’arena e con le telecamere delle tv ovunque le sue parole sarebbero rimbalzate chiaramente nelle case dei telespettatori.

Alla luce delle evidenze, Kim Raisner è stata allontanata e non ha partecipato alla competizione maschile su decisione del comitato olimpico tedesco che ha definito questa come la “soluzione migliore” per evitare “ulteriori punti interrogativi” sul tecnico. Insieme alla decisione del comitato olimpico tedesco è arrivato anche il provvedimento dell’Unione internazionale di pentathlon moderno, che ha rifilato un cartellino nero alla Raisner. Si legge in una nota: “La sua azione è stata ritenuta una violazione delle regole di gara Uipm che si applicano a tutte le competizioni riconosciute di Pentathlon moderno, compresi i giochi olimpici”.https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfZXhwZXJpbWVudHNfY29va2llX2V4cGlyYXRpb24iOnsiYnVja2V0IjoxMjA5NjAwLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdHdlZXRfZW1iZWRfOTU1NSI6eyJidWNrZXQiOiJodGUiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3NwYWNlX2NhcmQiOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH19&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1423625830899589120&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fnotiziariodelweb.com%2Fpicchia-il-cavallo-che-non-vuole-saltare-espulsa-dalle-olimpiadi%2F&sessionId=aa0b3057996c007a2c308c681a207cc15b0752b0&theme=light&widgetsVersion=1890d59c%3A1627936082797&width=550px

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.