“Ecco perché ho lasciato il mondo dello spettacolo…”. La confessione di Natalia Estrada. “A casa non ho neanche la tv”

“A casa non ho la televisione, non vado in città a prendere aperitivi o a fare la spesa. Vivo in campagna con cani, cavalli e bestiame e non ho bisogno di vacanze perché cerco di godere ogni giorno delle soddisfazioni che mi offre questa mia scelta di vita. Nei fine settimana, mio marito e io ci spostiamo per l’Italia tenendo corsi di equitazione e lavorando con il bestiame”. Con una lunga lettera a “Dipiù”, Natalia Estrada spiega il motivo per cui ha abbandonato lo spettacolo per dedicarsi al mondo dei cavalli e dell’equitazione “È difficile farlo capire ma è così. Non ho foto, se non a cavallo… Non ho mantenuto alcun legame con il mondo dello spettacolo. (continua dopo la foto)

Mi piace raccontare ai bambini l’importanza della campagna e delle tradizioni degli antichi cavallerizzi: dai vaqueros spagnoli ai butteri italiani, fino ai cowboy americani. Sono persone che tuttora trascorrono la vita a cavallo, in mezzo alla natura. Ed è proprio per questo che non voglio e non posso dare una immagine che non mi corrisponda”. La sua vita è cambiata, ma ora ha trovato la felicità: “Non si tratta di montare a cavallo soltanto, si tratta di educare e comunicare con loro per ottenere un rapporto di collaborazione sincero e chiaro. Tutto questo viene vanificato quando mi viene chiesto che cosa faccio ‘ora, infatti “montare a cavallo” non è come dire nella danza “faccio la soubrette”. (continua dopo le foto)

È troppo superficiale, troppo semplicistico. Mi auguro che qualcuno, pur non avendo contatto con i cavalli, riesca a capire quanta cultura e ricchezza ci sono nell’andare a cavallo, nel praticare l’equitazione, così potrei smettere di dovere spiegare e quasi giustificare come è la mia quotidianità”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.