“Gli sta puntando il fucile”. Paura a Roma durante i festeggiamenti per l’Italia. Le immagini choc dall’Altare della Patria

Loading...

Una grande vittoria della nazionale significa grandi festeggiamenti. Il problema è che non solo in Italia, ma un po’ dappertutto, dopo un periodo di lockdown e paura, ora la carica è più alta che mai. Naturalmente anche ieri sera, dopo il triplice fischio dell’arbitro e la vittoria meritata della nazionale italiana, è successo letteralmente di tutto. In ogni paese e città della penisola non sono mancati i caroselli con auto, bandiere e clacson. Non è mancata musica ad alto volume fino a notte fonda e non sono mancati camion utilizzati come carri di carnevale.

nazionale tifoso altare patria

Tuttavia non pochi anche i disordinati generati dall’euforia dei tifosi che più di qualche volta non sono riusciti a fermarsi di fronte all’evidente follia che stavano per commettere. Come saprete, prima ancora che gli azzurri della nazionale alzassero la coppa a Wembley, già decine di migliaia di tifosi avevano dato vita a festeggiamenti e caroselli per le piazze e le strade d’Italia, dal centro alla periferia.

Loading...
nazionale tifoso altare patria

nazionale tifoso altare patria
Centro nevralgico della festa dopo la vittoria della nazionale, Piazza Venezia dove le persone si sono riversate da tutto il centro dopo l’ultima parata di Donnarumma. Ed è proprio a Piazza Venezia, a un passo dal Colosseo e i Fori imperiali, che un ragazzo ha scavalcato la cancellata dell’Altare della Patria correndo sulla scalinata del Monumento al Milite Ignoto, venendo inseguito dai militari del picchetto d’onore, che siamo abituati a vedere fermi immobili.https://www.instagram.com/p/CRNK5qGM1Xb/embed/captioned/?cr=1&v=13&wp=658&rd=https%3A%2F%2Fnotiziariodelweb.com&rp=%2Fgli-sta-puntando-il-fucile-paura-a-roma-durante-i-festeggiamenti-per-litalia-le-immagini-choc-dallaltare-della-patria%2F%3Ffbclid%3DIwAR01gBRZY3iuVyvo0KtQDY8tpQfy_jIPIxYDAPhptCTUxTON51E7EwVbAmg#%7B%22ci%22%3A0%2C%22os%22%3A2195%7D

Il marinaio, armato, ha lasciato il suo posto accanto al monumento per convincere il ragazzo intento a festeggiare la nazionale a desistere tenendo il mitra in mano, inseguendolo. Il ragazzo della bravata – evidentemente terrorizzato – è corso così fuori dall’area della scalinata, ed è stato immediatamente fermato e tradotto in commissariato dove è stato identificato e denunciato.

Non si sa se sia stato rilasciato a piede libero o meno. Un’esuberanza la sua che forse non pensava avesse conseguenze tanto gravi. La celere nel frattempo si era schierata lungo il perimetro del monumento per evitare che a qualcun altro venisse in mente di mettere in atto la stessa idea: festeggiare la nazionale sull’Altare della Patria.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.