Ore 14: Piera Maggio svela delle verità sul suo ex Toni Pipitone

Loading...

Ieri, 29 giugno 2020, è andata in onda l’ultima puntata del programma tv Ore 14 dedicata alla scomparsa della piccola Denise Pipitone. In un’intervista, la mamma Piera Maggio ha voluto chiarire alcuni punti diffusi nelle ultime settimane.

Tra i tanti argomenti, la donna ha voluto affrontare una verità riguardante Toni Pipitone, il padre di suo figlio Kevin e l’uomo che ha rivelato di aver cresciuto la piccola Denise. Ha dichiarato in diretta tv di considerarsi il padre della bambina scomparsa e come tale, di voler essere coinvolto nel suo ritrovamento.

Piera Maggio, per 17 anni, non ha mai parlato del suo ex e non ha mai espresso il suo pensiero dopo le sue interviste. Adesso però ha deciso di svelare quella che è la realtà dei fatti e ha spiegato di aver preso la decisione dopo averne parlato a lungo con il figlio Kevin.

Loading...

La mia vita privata l’ho messa sempre da parte. Oggi mi sento in dovere, dopo essermi consultata con mio figlio, di dire determinate cose. E mettere dei punti su alcune interviste che sono uscite in qualche trasmissione riguardo il mio ex Toni Pipitone. Una persona a cui io ho voluto tanto bene e colui che ho conosciuto quando era molto giovane, 18 anni. Lui non c’entra nulla con il sequestro di Denise e non voglio che qualcuno pensi una cosa del genere. Ha voluto bene a Denise. Però ahimé devo dire anche altre cose.

Piera Maggio ha spiegato che non avrebbe mai voluto parlare di questi aspetti così intimi della sua vita, ma si è sentita costretta.

Voglio spiegare che Antonino Pipitone, detto Toni, ha cresciuto Denise da quando aveva 2 anni. Lui ha vissuto per sette anni in Toscana, è andato via da Mazara quando mio figlio aveva tre anni ed è tornato quando ne aveva 10. Ci vedevamo circa due volte l’anno.

Durante questi anni, secondo il racconto della mamma di Denise Pipitone, lei e Toni si erano lasciati. Una decisione che proprio l’uomo aveva preso.

Forse ha dimenticato di dire che ci eravamo lasciati e che il nostro matrimonio era più apparenza che altro. Quando Denise aveva 2 anni decise di stabilirsi a Mazara. Dopo il sequestro ho chiesto la separazione.

Piera Maggio ha rivelato che negli anni successivi, Toni Pipitone ha passato il mantenimento a Kevin soltanto per un anno e poi non lo ha più sostenuto economicamente. Non solo, l’uomo non ha mai nemmeno contribuito nelle spese per le ricerche della piccola Denise Pipitone.

Non è mai stato presente in nessuna udienza, primo, secondo e terzo grado. Non ha mai avuto nemmeno un rapporto affettivo con il figlio. Dopo due anni è scomparso completamente dalla vita di Kevin.

In conclusione, la donna ha spiegato che se ha deciso di puntualizzare la situazione, è stato per il volere di suo figlio. Dopo aver ascoltato le parole del padre in diretta tv, il ragazzo si è arrabbiato, tanto che ha anche deciso di telefonargli per chiedergli di smetterla.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.