Bruno Ermolli morto a 82 anni: addio all’imprenditore e consulente di Silvio Berlusconi

Loading...

È morto a Milano Bruno Ermolli, nel corso della sua lunga carriera lavorò per Fininvest e La Scala, ove rivestì il ruolo di vicepresidente. Abile manager e imprenditore, fu uno degli storici aiutanti di Silvio Berlusconi ai tempi di Fininvest. Per il Cavaliere operò nel ruolo di suo consulente e manager.

Aveva 82 anni. Un sodalizio durato a lungo. Ermolli lascia una moglie e due figli. Era malato da diverso tempo. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha ricordato il manager e imprenditore con questo tweet: “Il pensiero della città di Milano va lui, alla sua storia e al suo vissuto, così come alla sua famiglia”.

Morto Bruno Ermolli: un lungo curriculum vitae

Nel 1970, Bruno Ermolli fondò una società di consulenza di strategie di impresa, finanza e management, conosciuta come Sin&rgetica.

Loading...

Negli anni ’80 presiedette l’Associazione nazionale della società di consulenza di direzione e organizzazione. Promosse, inoltre, la nascita della Federazione nazionale del terziario avanzato. Divenne così uno dei più celebri e validi consulenti aziendali d’Italia. Da lì la carriera di Ermolli fu un’ascesa continua.

Subito dopo entrò nei consigli di amministrazione della Camera di Commercio di Milano, Mondadori, Mediaset, del Politecnico, dell’Università Bocconi, del Fai, e, inoltre, della Fondazione Milano per La Scala.

Nel corso degli anni passati tra Mondadori e Mediaset, Bruno Ermolli conobbe Silvio Berlusconi, il quale gli chiese di diventare ministro. Ruolo, che tuttavia Ermolli rifiutò.

Morto Bruno Ermolli: gli altri ruoli rivestiti nella sua carriera

Per molto tempo, Bruno Ermolli rivestì il ruolo di vicepresidente del Teatro alla Scala, promuovendo vari progetti, come quello di una Scala su più poli, lavorando al fianco di diversi sovrintendenti. Nel 2001, Ermolli fu premiato con il prestigioso Ambrogino d’Oro al comune di Milano, per poi ricevere l’anno successivo un’ulteriore onorificenza: quella di cavaliere del lavoro. I funerali sono in programma nel pomeriggio del 22 giugno presso la chiesa di San Marco.

Morto Bruno Ermolli: grande appassionato di musica

Varesino di nascita, ma milanese di adozione, di Bruno Ermolli si ricorda anche la sua grande passione per l’arte e la musica. Fu proprio lui a proporre all’allora prima cittadina di Milano, Letizia Moratti, la nomina di Stephane Lissner come sovrintendente e direttore artistico della Scala dopo l’addio Carlo Fontana (allora sovrintendente al Piermarini) e la rottura tra Riccardo Muti e il famoso teatro milanese.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.