Michele Merlo, il parroco si rifiuta di celebrare il funerale: il motivo

Loading...

La morte prematura di Michele Merlo ha sconvolto il Paese. Il concorrente della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi è morto a seguito di una leucemia fulminante, che gli ha causato un’emorragia cerebrale.

Sono in corso le indagini per capire se si sarebbe potuto fare qualcosa per salvarlo nei giorni precedenti, quando il giovane si è recato in ospedale a causa di forti mal di testa e mal di gola ma senza essere controllato. Il corpo è stato restituito alla famiglia dopo l’autopsia e ieri alle 17 si sono tenuti i funerali, non prima di aver allestito una camera ardente alla quale si sono recate centinaia di persone per l’ultimo saluto al cantante.

Tra loro anche Emma Marrone. Ma non tutto è andato come i genitori avrebbero voluto per il funerale del figlio, visto che il prete della loro parrocchia si è rifiutato di celebrarlo per intero in uno spazio esterno, come rivelato da Il giornale di Vicenza.

Loading...

Proprio in previsione di un ampio afflusso di persone, i genitori di Michele Merlo hanno deciso di eseguire la funzione all’interno dello stadio Toni Zen. Ma nella loro scelta hanno trovato l’ostruzione del prelato: “Don Angelo, il parroco del nostro paese, non ha dato la sua disponibilità a celebrare le esequie allo stadio. Non capiamo il perché della scelta. Il parroco ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione fuori da una chiesa e in uno spazio come lo stadio”.

Per questo motivo, come ha spiegato il padre di Michele Merlo, è stato deciso di affidare l’omelia funebre a un parroco di Bologna, al quale la famiglia è molto legata, “che ha accettato subito di accompagnare nostro figlio nel suo ultimo viaggio, dal luogo adatto ad accogliere in sicurezza tutti quelli che vorranno salutarlo”.

Lo spazio aperto era l’unica strada percorribile in questo momento storico per permettere a tutti di partecipare alle esequie di Michele Merlo. Tanti i fan del cantante che sono arrivati per l’ultimo saluto e che con le restrizioni derivanti dall’epidemia non avrebbero potuto esserci. Sono state migliaia le persone presenti e anche il sindaco di Rosà si è impegnato personalmente per l’evento, trovando un compromesso per la celebrazione all’interno dello stadio: “Posso solo dire che i due sacerdoti si sono già parlati e che ora è tutto risolto: il funerale di Michele si svolgerà come desiderato dalla famiglia”. Michele Merlo è tornato a casa per l’ultimo saluto, circondato dall’amore dei tantissimi che lo hanno sempre sostenuto.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.