Denise Pipitone, la rivelazione in diretta tv: “Ecco la stanza segreta nella casa di Anna Corona”

Loading...

Caso Denise Pipitone. Una stanza segreta nella casa dove abitava Anna Corona a Mazara del Vallo al tempo del rapimento della piccola (aveva 4 anni) il primo settembre 2004.

Sull’ipotesi è tornato Quarto Grado, trasmissione di Rete 4 in onda venerdì 4 giugno 2021. E’ stato mostrato il controsoffitto dell’abitazione di Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi che è il padre naturale di Denise Pipitone avuta da Piera Maggio.

Loading...

C’è una stanza che deve essere alta 4 metri (come da piantina) e che invece è più bassa. Può esserci un controsoffitto ed è lì che può essere stata nascosta Denise magari appena rapita?

L’avvocato della famiglia proprietaria dell’immobile spiega i lavori: “I proprietari sono stati sempre in Svizzera e non sanno collocare questi lavori. Ho fatto fare delle foto satellitari. Nel 2004 non c’erano tracce, quantomeno all’esterno di modifiche, queste sono state fatte nel 2013. Ma sono modifiche – viene ancora spiegato dal legale – verificate dall’esterno e non dall’interno.

Una mia opinione? L’ultimo posto dove potevano mettere questa piccola appena sequestrata è proprio questa casa visti i sospetti che la madre della bimba subito ha manifestato nei confronti di Anna Corona. Ricordo sempre che la figlia Jessica è stata completamente scagionata dall’imputazione di sequestro di persona (assolta nei tre gradi ndr), ricordiamocelo.”

La stanza in questione, quindi sotto il tetto, è alta poco più di un metro. La casa di Anna Corona (ora non ci abita più) è stata ispezionata dalle forze dell’ordine qualche settimana fa. Il primo atto della riapertura delle indagini disposta dalla Procura di Marsala sul caso che dopo 17 anni è tornato anche la ribalta mediatica. Il programma di Gianluigi Nuzzi ha mostrato ogni aspetto dell’abitazione ma non è dato sapere cosa c’è sopra il soffitto della stanza.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.