Dramma in casa Rai: il famoso giornalista ha ucciso la moglie

Loading...

Era steso sul letto a leggere un libro, quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento. Accanto a lui c’era il cadavere della moglie. Probabilmente la donna è stata uccisa nel sonno, colpita più volte alla testa con un vaso di ceramica.

Pochi minuti prima di questa scena, Gianluca Ciardelli, giornalista e funzionario Rai, aveva fatto una drammatica telefonata al figlio, riportata dal Messaggero: “Mi sa che la mamma non sta bene, non si muove”. Era piena notte e lui, spaventato, ha provato subito a ritelefonare a casa dei genitori, ma nessuno ha risposto e per questo ha allertato i carabinieri.

Loading...

Ciardelli è accusato dell’omicidio della moglie
I militari sono arrivati sul posto in via Draconzio alla Balduina, Roma nord, e per entrare hanno dovuto forzare il portone d’ingresso.

La signora Lorella Tomei era già morta e per lei non c’è stato nulla da fare. Ciardelli è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario e ora si trova nel reparto di psichiatria dell’ospedale San Filippo Neri. Era in cura da anni per problemi psichiatrici. Nel 2019 l’uomo era finito su tutti i giornali perché entrò a tutta velocità in piazza San Pietro a bordo del suo scooter.

“Sono un giornalista, lasciatemi passare, vi mostro il tesserino”, disse ai poliziotti che cercarono di fermarlo. Dopo quell’episodio e il conseguente ricovero per problemi psichiatrici, insieme alla moglie si trasferirono nell’appartamento della Balduina. Ogni mattina, raccontano nel quartier, andava in edicola a comprare il giornale, accompagnato dalla moglie, e poi i due andavano a prendere il caffè al bar.

Era un autore e funzionario Rai
Stando a quanto si apprende, Ciardelli era figlio di una delle segretarie di Licio Gelli. Nel suo lavoro, prima come autore e poi come funzionario Rai, è sempre stato stimato da tutti. Nel 2016 ha anche ricevuto il premio Penna d’oro del Coni per un servizio contro la ludopadia. Autore di Linea Verde e Linea Blu, il suo motto era: “Il tuo presente non sarà mai futuro se non cambierà il tuo passato”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.