Tantissimi Politici Arrestati. Le accuse sono tremende: Associazione Mafiosa e molto Altro!

Un vero e proprio vaso di Pandora dell’illegalità è stato scoperchiato in Campania, dove questo ha portato addirittura all’arresto di ben 69 politici.

Un vero e proprio terremoto giudiziario che sta coinvolgendo la politica e l’imprenditoria campana. Addirittura coinvolti pure docenti universitari.

Leggiamo, infatti, su un sito di cronaca locale che:

Settanta misure di custodia cautelare sono state eseguite questa notte su richiesta della Dda di Napoli (procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, sostituti Maurizio Giordano, Alessandro D’Alessio, Luigi Landolfi, Catello Maresca e Gloria Sanseverino) per accuse che vanno dalla turbativa d’asta ai reati di criminalità organizzata.

Tra le persone finite agli arresti domiciliari c’è Adele Campanelli, dal 2010 alla guida della Soprintendenza Archeologica. In carcere è finito il politico Pasquale Sommese, consigliere regionale della Campania in quota Ncd ed ex assessore al Turismo, già indagato per la gestione di appalti sospetti.

Chissà cosa ne penserà Alfano a vedere che anche un esponente di spicco del suo partito è coinvolto in questa maxi indagine.

Anche perché, da come possiamo leggere, proseguendo, ci viene detto che il:

Filo conduttore tra la prima parte dell’inchiesta e la retata di questa mattina la “faccendiera” Loredana Di Giovanni, di Mugnano di Napoli. La donna è nota per aver portato voti a Sommese durante l’ultima campagna elettorale per le Regionali. Il suo ruolo, emerge dalle indagini, sarebbe stato quello di consegnare tangenti ai politici per conto degli imprenditori. Dall’aprile dello scorso anno, momento in cui è finita ai domiciliari, sta collaborando con la procura.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.