Franco Battiato, le cause della morte del cantautore siciliano

Loading...

Franco Battiato è morto oggi, 18 maggio 2021, ma quali sono le cause della morte del grande cantautore siciliano? Qual era la sua malattia? Negli ultimi anni intorno al compositore e maestro c’era stato grande riserbo per quanto riguarda le sue condizioni di salute. Di certo sappiamo che dal 2019 l’artista, nato il 23 marzo 1945 a Riposto, allora Ionia, in provincia di Catania, si era ritirato dalle scene. Da quel momento hanno iniziato a rincorrersi diverse voci su una sua presunta malattia, corredate da scatti rubati della sua casa di Milo, alle pendici dell’Etna. Fino purtroppo alla tragica notizia di oggi della morte, a soli 76 anni.

Aveva fatto molto scalpore, nel 2019, l’intervista che l’amico del “Maestro” Roberto Ferri aveva rilasciato a Fanpage: “L’etichetta e il manager Franz Cattini hanno voluto tirare fuori qualcosa per tenere vivo quello che, purtroppo, è già morto”, riferendosi all’uscita dell’album “Torneremo Ancora”, considerata da Ferri una trovata commerciale, perché lo stato di salute del cantante sarebbe grave già da un anno.

A quell’intervista aveva poi risposto il fratello di Franco Battiato, rassicurando i fan sulle condizioni di salute del cantante. “La gente non ha rispetto di chi sta poco bene. Le persone che fanno dichiarazioni come quelle che ho ascoltato in questi giorni si qualificano da sole”, aveva detto il fratello del Maestro. “Ho sentito cose che potrei definire stratosferiche, altre completamente inventate. Cioè di chi si è spacciato per amico di mio fratello e invece non è assolutamente mai stato. Sono dei disperati entrati in casa grazie ad amicizie comuni e che adesso mettono in scena la tipica parte che gli compete in ogni melodramma che si rispetti.

Loading...

Quel che mi sento dire è solo che stiamo assistendo mio fratello come merita”. “Questi atteggiamenti fanno parte del meccanismo dello spettacolo, portato avanti da persone che vogliono farsi pubblicità, desiderano apparire, perché la vita non li ha premiati come pensavano di poterlo essere e quindi cercano di attirare su di sé l’attenzione”, dice ancora il fratello maggiore di Franco Battiato, ex consigliere comunale di Milano. E ancora: “Mio fratello è circondato dall’affetto degli amici più cari e dei parenti. Del resto, non ce ne frega niente. Perché chi parla è gente che non serve, non può aiutare e non vogliamo neanche sapere chi sono”. 

“È una storia che vi farei raccontare direttamente dalla donna che ha presentato questo soggetto a mio fratello. Un episodio piuttosto squallido. Ferri avrà visto Franco una volta e mezza di persona, e per l’intercessione di questa amica comune. Non ho altro da dire a lei e a quel signore. Arrivederci!”. Nel novembre 2017, un incidente domestico nella sua abitazione a Milo gli aveva provocato la frattura di femore e bacino. Battiato aveva dovuto annullare i quattro concerti che aveva in programma e iniziare un lungo periodo di convalescenza, durante il quale non aveva diffuso nessuna foto sui social network.

Solo nel 2018 Franco Battiato era riapparso in una foto pubblicata su Facebook dal cantautore Luca Madonia, nella quale il Maestro era immortalato con un bicchiere di vino bianco e il piatto ancora vuoto in attesa del pranzo. Dopo quell’incidente domestico, Battiato non si era più fatto vedere in pubblico, ma solo in qualche rara apparizione sui social, alimentando la preoccupazione dei fan sulle sue condizioni di salute. Più recentemente, abbiamo ascoltato la voce di Franco Battiato durante il Festival di Sanremo 2021. Il duo Colapesce e Dimartino nella serata delle cover aveva proposto “Povera patria”, impreziosita, a sorpresa, dall’ultimo verso cantato proprio da Battiato: “Se avremo ancora un po’ da vivere/La primavera intanto tarda ad arrivare”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.