Mediaset, dopo le polemiche è arrivata la decisione su Pio e Amedeo

Loading...

Dopo il successo di Pio e Amedeo in televisione, c’erano pochi dubbi sulla riconferma del loro show Felicissima Sera, dubbi puntualmente sfatati dall’indiscrezione riportata dal settimanale Oggi, che dà già per scontata la conferma del programma per una seconda edizione, pronta alla messa in onda già in autunno.

Un successo totale, quello di Pio e Amedeo, soprattutto perché divisivo e capace di alimentare un dibattito dalle sfumature politiche.

Loading...

Le polemiche per lo sketch di Pio e Amedeo
Lo sketch sull’importanza dell’intenzione con cui si pronunciano certe parole, a scapito dell’utilizzo delle parole stesse (“Vi chiamano ne*ri? Voi ridetegli in faccia”), ha generato enormi polemiche, legandosi a una tematica frequente di questi tempi, l’ormai celebre censura del politicamente corretto. I due comici si sono trovati costretti a spiegare le loro parolenei giorni successivi e rifiutare ogni tipo di scusa:

Scuse di che? – hanno detto a Quarta Repubblica – Ribadiamo quanto già detto, ovvero che le nostre parole sono state travisate. Nessuno ha detto che le parole non sono importanti, noi abbiamo concentrato il nostro discorso sull’intenzione: noi siamo contro ogni forma di violenza e bastardaggine. Non dobbiamo chiedere scusa perché noi facciamo satira.

Come hanno reagito i due comici
Per poi proseguire così: “Il nostro consiglio è stato quello di provare a disinnescare la carica emotiva dell’offesa. Troppo spesso nei salotti non si tiene conto di come ragiona l’ignorante, lo stolto, che poi è il problema vero della società. Per questo noi abbiamo fatto l’esempio della parola terrone, che il tempo ha disinnescato”.

Mediaset non ha ancora confermato, né smentito, l’indiscrezione sul ritorno in autunno di Felicissima Sera, cosa che accadrà presumibilmente nelle prossime settimane, quando verranno presentati, come di consueto, i palinsesti Mediaset per la stagione autunnale 2021-2022.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.