Basilicata, nigeriani e marocchini con il reddito di cittadinanza senza diritto: si sono intascati 130mila euro

Loading...

Roma, 5 apr — Ancora furbetti del reddito di cittadinanza scovati, questa volta, tra immigrati di varia provenienza: residenti in Basilicata, nessuno di loro aveva diritto di percepire il sussidio di casa 5stelle. L’ammontare della somma indebitamente sottratta allo stato è di ben 130mila euro. Per la gioia del presidente dell’Inps Tridico, che in un momento di spaventosa crisi per milioni di italiani, ritiene opportuno ampliare la platea di aventi diritto al reddito di cittadinanza abbassando il requisito di residenza per gli immigrati in Italia da meno di dieci anni.

Loading...

Immigrati percepivano il reddito di cittadinanza senza averne titolo

A scoprire i furbetti sono stati i carabinieri di Melfi, in provincia di Potenza, che hanno proceduto nei confronti di un 21enne, di origini nigeriane, quattro donne di origini romene, di cui una 28enne, due 33enni e una 51enne, una 30enne, di origini albanese, e una 33enne, di origini marocchine. Producendo false attestazioni relativamente al periodo di permanenza su suolo italiano sono riusciti a percepire, senza averne titolo, la somma complessiva di oltre 94 mila euro.

Anche le misure cautelari vanno forte tra i furbetti

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.