Perché Denise Pipitone non porta il cognome del papà

Loading...

Denise Pipitone. La speranza di ritrovare la bimba scomparsa da Mazara Del Vallo il 1º settembre 2004 si fa sempre più grande. Perchè la bambina non portava il cognome del padre. Un intero paese con il fiato sospeso, una nazione che si stringe attorno a Piera Maggio. La donna è la madre della piccola Denise Pipitone, scomparsa senza lasciare tracce il 1° settembre 2004 da Mazara Del Vallo, in provincia di Trapani.

Non ha mai smesso di cercarla, non si è mai arresa e non ha mai permesso che i riflettori si spegnessero sulla vicenda. La rassegnazione non fa parte del suo stile di vita e oggi, quasi 17 anni dopo quella tragedia, siamo ancora tutti qui a sperare fortemente in un lieto fine. Dalla Russia è arrivata la notizia di una giovane che cerca disperatamente la sua mamma naturale.

Loading...

Ha un’età compatibile a quella che avrebbe dovuto avere adesso Denise e una somiglianza incredibile con la stessa Piera Maggio. Solo il test del DNA potrà svelare la verità. Il volto disperato che abbiamo sempre visto negli appelli in televisione e sui giornali è sempre stato quello di Piera Maggio. Ma chi è il padre della piccola Denise? Il cognome di Denise è Pipitone, non Maggio come quello di sua madre, nè Pulizzi come quello del padre naturale. Perchè?

La bambina nacque da una relazione extraconiugale. Piero Pulizzi era sposato con Anna Corona ed era già padre di Jessica. L’uomo era intenzionato a concludere il matrimonio e continuare la propria vita insieme alla signora Maggio e alla piccola Denise. Moglie e figlia avrebbero nutrito dunque sentimenti di rancore nei confronti della nuova compagna e della bambina, arrivando a delle vere e proprie minacce e atti di vessazione contro la stessa Piera Maggio. 

Jessica è stata addirittura accusata del rapimento di Denise ma è stata assolta dalla Corte di cassazione nel 2017. Pipitone è il cognome del primo marito di Piera Maggio, Toni Pipitone, dal quale ha divorziato. Anche Piero Pulizzi non ha mai smesso di cercare la figlia più piccola. In occasione del 20° compleanno di Denise le ha scritto parole toccanti, nella speranza che abbia potuto leggerle, ovunque si trovi: 

“In questa giornata particolare, ho voluto esternare una piccolissima parte dei miei sentimenti, non posso far finta di nulla, non posso sempre calpestare la disperazione della tua assenza. Tu, continui ad esserci in ogni angolo della mia riprogettata vita, ti cerco ma non ci sei… Piangerò di gioia con lacrime rivestite di amarezza e delusione, pensandoti serena e felice ovunque tu sei. Non mi arrendo e non lo farò mai. Ti aspetterò ogni minuto della mia esistenza”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.