“Il Pd si è spaccato”, il retroscena che fa paura a Zingaretti

Loading...

Ieri, Nicola Zingaretti ha lanciato l’hashtag #AvanticonConte per dimostrare il pieno sostegno suo e del Partito Democratico all’esecutivo.

In tantissimi hanno raccolto l’appello, primi fra tutti i ministri che ieri si trovavano in Consiglio per discutere delle misure urgenti per il contenimento dell’epidemia. Oggi, #AvanticonConte è uno degli argomenti più discussi su Twitter e per molti questo può essere visto come un successo ma probabilmente il Pd non è compatto come si vuole far credere e tra le fila dei dem potrebbe esserci qualcuno che spinge per le dimissioni di Giuseppe Conte. Lo rivela Marco Antonellis su Affaritaliani.it, interpretando le parole di Andrea Romano, deputato del Partito Democratico e portavoce di Base Riformista, settore dem a guida di Lorenzo Guerini e Luca Lotti.

Loading...

Il deputato è stato ospite nelle scorse ore ad Agorà, il programma di approfondimento politico del mattino di Rai3. “Alla gravissima irresponsabilità mostrata da Italia Viva occorre rispondere con il massimo grado di responsabilità da parte di coloro che hanno a cuore l’interesse nazionale”, ha detto Andrea Romano, che ha fatto leva sul senso di responsabilità per il Paese. Nel suo intervento, ha parlato di “ricostruzione e rilancio” della maggioranza giallorossa che si è insediata ad agosto 2019 dopo l’uscita di Matteo Salvini. “Questo non è il momento dei duelli rusticani o delle acrobazie, ma di un percorso ordinato che permetta di ricostruire quella maggioranza intorno ad un nuovo patto politico e di legislatura”, ha proseguito, esponendo il punto cruciale del suo discorso.

Anche Romano si è appellato al presidente della Repubblica: “È fondamentale ripartire dal Quirinale e rimettere nelle mani sagge ed equilibrate del Presidente Mattarella il timone di una crisi che può essere superata già nei prossimi giorni”. Il deputato dem ha poi attaccato Matteo Renzi per le sue accuse “ingenerose e pretestuose” nei confronti di Giuseppe Conte, definite “strampalate”, alle quali ora ritiene si debba rispondere “con saggezza, rimettendo al centro la solidità delle istituzioni repubblicane”. Andrea Romano ha ribadito anche in chiusura del suo intervento la richiesta di salire al Colle per rimettere “nelle mani del Presidente della Repubblica il timone della gestione dei prossimi passaggi'”. La lettura di Marco Antonellis di questo discorso è semplice: “Base Riformista sta chiedendo le dimissioni di Giuseppe Conte, cosa del tutto inaspettata fino a ieri. Tradotto significa che il Pd si è ‘spaccato'”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.