Arriva la bomba da Italia Viva: Bonetti e Bellanova pronte alle dimissioni sul Recovery Plan. Sarà la solita farsa?

Loading...

Cresce la tensione tra Italia Viva e governo sul Recovery Plan. Lo scontro sulla task force per gestire i 209 miliardi in arrivo dall’Europa ha trovato il suo apice nel rinvio del Consiglio dei ministri della giornata di ieri martedì 8 dicembre. Eppure, anche 24 ore dopo, lo screzio non accenna a placarsi. Le ultime parole del ministro renziano per le Pari opportunità e la Famiglia ne sono la riprova: “Da ministro – esordisce Elena Bonetti a Radio Capital – ho giurato sulla Costituzione italiana, che prevede un processo democratico che deve essere tutelato e mantenuto: nel momento in cui non fossi più nelle condizioni di rispettare questo giuramento, anche per coscienza personale, rassegnerei le dimissioni assieme a Teresa Bellanova“. E ancora in un chiaro messaggio indirizzato a Giuseppe Conte: “Riteniamo che per essere al servizio del nostro paese dobbiamo lavorare insieme per fare progetti concreti per rilanciare l’Italia: serve farlo come governo, che deve essere guidato dall’indirizzo del parlamento, cioè dai cittadini che lo hanno eletto”.

Loading...

Un’uscita che non è andata giù al ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia: “Lascia? Se ne assumerà la responsabilità, come il suo partito – tuona il piddino -. Trovo indecente che si discuta di alchimie politiche con il paese in questa situazione”.

Leggi le notizie su Libero Quotidiano

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.