Enrico Letta cinguetta e lancia l’allarme: «Trump sta progettando un colpo di stato»

Loading...

«Penso che si debbano usare le parole corrette. Trump sta progettando un colpo di stato. In maniera confusa ma concreta». È il tweet di Enrico Letta che si esprime così sulla situazione negli Stati Uniti dopo le elezioni di oltre 2 settimane fa. L’ex premier, nel cinguettio scritto in inglese, in particolare fa riferimento alla situazione del Michigan. Lo evidenzia uno dei due hashtag abbinati al messaggio. L’altro, altrettanto esplicativo, è #TrumpCoupAttempt, Tentativo di colpo di stato di Trump.

Enrico Letta e le dichiarazioni di Trump

Il presidente, che prende posizione esclusivamente attraverso i tweet, ribadisce le accuse relative ai brogli elettorali. «Dimostreremo frodi elettorali massicce!», ha twittato, allegando le dichiarazioni dei legislatori del Michigan da lui ricevutii che hanno detto di non essere al corrente d’informazioni che possano cambiare l’esito del voto. Ma Trump insiste e in un altro tweet sostiene che l’incontro con i legislatori «è stato diverso da quanto riportato sui media. Dimostreremo frodi massicce e senza precedenti», ha aggiunto.

Loading...

Nuovo riconteggio in Georgia

L’allarme di Enrico Letta provoca le ironie dei social. Intanto arriva la richiesta di un nuovo riconteggio dei voti in Georgia. Trump lo vuole dopo che un primo riconteggio aveva confermato la vittoria del democratico Joe Biden. Secondo il primo riconteggio, svolto dopo il precedente ricorso presentato dalla campagna Trump, su circa 5milioni di voti validi il candidato democratico ha ottenuto un vantaggio di 12.284 voti, rispetto ai circa 14mila voti di vantaggio che gli erano stati assegnati col primo spoglio. Un eventuale secondo riconteggio non sarà manuale ma avverrà scansionando le schede. Negli ultimi 28 anni la Georgia era sempre andata ai repubblicani. L’ultimo candidato democratico prima di Biden a conquistarla fu Bill Clinton nel 1992.

Le parole ai leader del G20

Ma non solo. Trump, in videoconferenza con i leader del G20, ha fatto un altro affondo. «Voglio lavorare con voi ancora per molto», ha detto. «È stato un grande onore lavorare con voi e attendo con ansia di farlo ancora per molto tempo».

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.