Appena sbarcati minacciano di tagliarci la gola, ma la senatrice M5S se la prende con la Lega: “Aizza l’odio”

Loading...

 “La situazione nel centro di accoglienza di Monastir è già abbastanza delicata che non servono parole e frasi di qualcuno indirizzate ad aizzare l’odio e il disprezzo nei confronti dei cittadini extracomunitari per ottenere facili consensi”. E’ la presa di posizione di Paola Deiana, deputata sarda del Movimento 5 Stelle, dopo le dichiarazioni del collega della Lega Eugenio Zoffili, coordinatore del Carroccio in Sardegna, a proposito di un video musicale girato nel centro di Monastir.

Loading...

Un video definito dal deputato di Erba senza mezzi termini come “una incredibile vergogna”. Di diverso avviso la parlamentare pentastellata: “Stigmatizzo questa macchina dell’odio – dice Deiana – che incita alla discriminazione. Le parole di collega sono di una gravità inaudita”. “Non bastava la vergognosa protesta inscenata a Olbia dai militanti della Lega capitanati proprio da Zoffili a Olbia. Nonostante quella figura penosa – aggiunge Deiana – il coordinatore continua a parlare a sproposito. I sardi non sono questi. Siamo persone ospitali e con una grande umanità. E siamo anche stanchi di sentirvi con questa insensibile e cinica continua campagna elettorale contro gli immigrati”.

“Provo davvero una profonda vergogna per il fatto che questo signore sia il coordinatore regionale della Lega Sardegna. Ma soprattutto che i colleghi regionali sardi si lascino ancora rappresentare da lui. Non sarà un maldestro tentativo per distogliere l’attenzione dai pasticci e dalle inchieste sulla gestione dell’apertura delle discoteche?”, conclude la deputata 5 Stelle.

Leggi la notizia su L’Unione Sarda

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.