Orrore a Taranto, violenza sessuale sulla figlia 14enne: approcci nelle feste di Natale e in vacanza

Loading...

Una vicenda orrenda, che sta sconvolgendo tutta la città. Abusi, terrore, lacrime. La vittima ha solo 14 anni. I soggiorni a casa del padre erano un incubo. La Squadra Mobile di Taranto ha eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti di un 44enne. L’accusa è di violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pedopornografico. La figlia minorenne ha trovato il coraggio di accusare. La sua esperienza era forte ma è riuscita a confidare, tra le lacrime, a una sua cugina coetanea quel che le accadeva. Aveva ricevuto “attenzioni particolari” da suo padre.

Violenza sessuale, il racconto della ragazza

La confessione è arrivata alla mamma della ragazza. Rabbia e paura. Quando ha avuto la conferma dalla figlia, la donna non ha esitato a rivolgersi alla Polizia di Stato. I primi sommari racconti della donna hanno pian piano delineato la vicenda. La quattordicenne poi l’ha resa più chiara nel suo racconto diretto. Il personale specializzato della Squadra Mobile, coadiuvato da una psicologa, ha incontrato la vittima. E in audizione protetta è riuscito a ricostruire la vicenda. Ha infatti accertato episodi di violenza sessuale da parte del genitore.

Loading...

Gli approcci nelle feste e nelle vacanze

Le indagini hanno così portato alla convinzione che l’uomo, un tarantino, già separato da qualche anno, incontrava le tre figlie durante le feste natalizie o nel corso delle vacanze estive. In quei periodi le ragazze soggiornavano a casa sua. Nei momenti di condivisione dell’appartamento , soprattutto nelle ore notturne, l’uomo ha cercato quegli espliciti approcci sessuali poi denunciati dalla figlia 14enne.

Le foto delle ragazze senza vestiti

Dal racconto della ragazza è anche emerso che il padre era in possesso di alcune foto che la ritraevano senza vestiti. Le delicatissime indagini, condotte dai poliziotti con la sensibilità che casi del genere impongono, hanno delineato, senza alcun dubbio, le responsabilità del 44enne. Ora deve rispondere all’accusa di violenza sessuale aggravata.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.