Trenitalia e Italo non accettano prenotazioni dopo il 12 dicembre: il lockdown del governo è già pianificato?

Loading...

Il lockdown è già pianificato? Il governo Conte va avanti a colpi di Dpcm avendo un piano già ordinato? Le opposizioni e gli italiani vengono presi in giro dall’esecutivo Pd-M5s? A lanciare il malizioso sospetto è il solitamente ben informato sito Dagospia. Provate ad andare sui siti di Trenitalia e Italo. E a fare il tentativo che ora vi diciamo.

Che cosa ha scoperto il sito di Roberto D’Agostino? Una curiosa e inquietante coincidenza. Una coincidenza che accomuna il sito di Trenitalia e il sito Italo.

Trenitalia e Italo danno la stessa singolare scusa: “Inconvenienti tecnici”

«Se provate a prenotare un treno sul sito di Italo dopo il 12 dicembre, non ve lo permette». Ecco che cosa succede, secondo il racconto di Dagospia. «Le date non sono selezionabili. Sul sito di Trenitalia invece fa scegliere le date e poi però ”non ci sono soluzioni disponibili”, neanche sul Roma-Milano, in nessun giorno di dicembre dopo il 12. Come mai? Cosa sanno le società ferroviarie che noi non sappiamo? A qualcuno hanno detto che si tratta di ”calendari da aggiornare” ma è palesemente una bufala. Da sempre si può prenotare un treno a meno di due mesi di distanza, soprattutto nel periodo delle feste».

Loading...

La verità? Il sito di gossip ha la sua versione dei fatti. Versione che, sicuramente, qualche uccellino molto informato ha sussurrato all’orecchio di D’Agostino. «Probabilmente Trenitalia e Italo (Ntv) aspettano di capire se il governo imporrà un lockdown natalizio prima di vendere i biglietti e di ritrovarsi col grattacapo di dover rimborsare, (o come spesso avviene, emettere tremendi voucher) i loro clienti. In pratica, Conte si preparerebbe a vestire i panni del Grinch e a rovinarci anche il Natale.

Conte prenderà in giro di nuovo gli italiani?

Anche noi abbiamo provato a prenotare dopo il 12 dicembre. E ci siamo ritrovati con la stessa impossibilità di farlo. Credere al problema tecnico, coincidente per due aziende di trasporti concorrenti, è pressoché impossibile. Quindi l’ipotesi più inquietante è quella ipotizzata dal sito. Sarà interessante capire se, anche stavolta, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte avvertirà i leader dell’opposizione tre minuti prima della conferenza stampa in cui annuncerà il nuovo Dpcm, con conseguente lockdown. Ecco, stavolta è avvertito. Sappiamo già tutto prima. Non pensi di prendere in giro per l’ennesima volta gli italiani.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.