Migranti, inferno a bordo: botte agli agenti per fuggire dalla nave quarantena. 2 si tuffano in mare (video)

Loading...

I migranti scatenano l’inferno a bordo della nave quarantena Adriatica che ha trasportato da Lampedusa e Palermo decine e decine di clandestini, approdati sulla più grande delle Pelagie nei giorni scorsi. Diversi tunisini, informati del fatto che sarebbero dovuti rimanere sull’imbarcazione per il periodo di quarantena previsto dalle disposizioni anti-Covid, non appena hanno realizzato che non sarebbero scesi liberamente a terra subito, hanno cominciato a rumoreggiare.

Migranti scatenano l’inferno per fuggire dalla nave quarantena

La rabbia è montata e nel giro di breve si è tradotta in violenti scontri con gli agenti delle forze dell’ordine. Tutti in tenuta anti-sommossa e costretti a subire gli insulti prima, e ad arginare l’onda d’urto degli immigrati furiosi, decisi a fuggire dalla nave, poi. Nel corso dei disordini a bordo, infatti, qualcuno ha cominciato a scagliare contro i poliziotti qualunque oggetto gli capitasse a tiro. Poi, all’apice della tensione e dei disordini, due dei migranti in rivolta si sono tuffati in mare. Insomma, prima di riportare la situazione alla calma, gli agenti hanno dovuto faticare non poco.

Loading...

«Visti gli aumenti dei casi di Covid 19, la situazione è incandescente»

Attilio Lucia, responsabile della Lega con Salvini di Lampedusa, è tra i primi a commentare la notizia. «A Lampedusa, visti gli aumenti dei casi di Covid 19, la situazione è incandescente. Continuando di questo passo, anche l’ordine pubblico è in pericolo». E l’ultimo caso, denunciato ieri sera, rappresenta solo l’ennesima, drammatica dimostrazione...

Sotto il video dei disordini a bordo della nave quarantena adriatica dalla pagina Twitter del sito RadioSavana

Breaking news. Clandestini africani attaccano la Polizia italiana: tentativo di evasione in corso dalla lussuosa nave quarantena pagata con le nostre tasse. Alcuni si sono gettati in mare. La situazione non è più sostenibile, Conte ci ha portato la guerra in casa. #RadioSavana pic.twitter.com/qoKWruXoEs

— RadioSavana (@RadioSavana) October 15, 2020

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.