Lucca: immigrato orina in pieno centro, minaccia una donna e poi spacca una vetrina: arrestato

Loading...

Caos e violenza all’ufficio immigrazione della questura di Lucca, dove intorno alle 4.30 un marocchino di 29 anni si è avvicinato agli uffici e, dopo aver impugnato una transenna, ha colpito ripetutamente il vetro della porta, fino a disintegrarlo. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e, grazie alla segnalazione di un operatore, in pochi minuti sul posto sono arrivate alcune volanti della polizia. L’immigrato ha provato inizialmente ad allontanarsi per poi arrendersi e consegnarsi alle forze dell’ordine: Bahara Zouheir, questo il suo nome, è stato arrestato.

Loading...

Ma la furia distruttrice è stato solo l’ultimo episodio di una lunga liste di violenze commesse dal marocchino, al quale pochi giorni fa era stato revocato il permesso di soggiorno. Poco prima, era stato sorpreso a orinare davanti a un esercizio pubblico, in pieno centro, a piazza San Michele: dunque, la sanzione per atti osceni in luogo pubblico. E ancora, in precedenza, dopo essersi affacciato alla finestra di casa, aveva iniziato a minacciare i passanti gridando loro frasi incomprensibili; e ancora, aveva recentemente minacciato una donna con una cintura.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.