M5S perde ancora pezzi: Ermellino passa al gruppo Misto

Loading...

Il Movimento 5 Stelle continua a perdere pezzi. Dopo i numerosi addii degli ultimi mesi, un’altra deputata ha deciso di abbandonare il gruppo M5S alla Camera.

A lasciare i pentastellati, come riporta l’Adnkronos, è la parlamentare pugliese Alessandra Ermellino, componente della Commissione Difesa di Montecitorio.

Il Movimento continua così ad assottigliarsi, creando sempre più problemi alla maggioranza e alla tenuta dei grillini stessi. Negli ultimi mesi i malumori tra i pentastellati sono infatti cresciuti. “Non vado via dal M5S ma dalle persone che si sono impossessate di un progetto tradendo le speranze di 11 milioni di cittadini”, ha dichiarato Alessandra Ermellino comunicando il suo allontanamento dal gruppo. “Ho consegnato la lettera di dimissioni dal M5S senza lasciarmi alle spalle alcun rimpianto, ormai da tempo la mia voglia di lavorare e rispondere alle sollecitazioni provenienti dal territorio – con l’unico scopo di tutelare il bene pubblico – confliggevano con il percorso e le scelte fatte dal MoVimento. A partire dal gruppo della commissione Difesa che, nel corso di questi 26 mesi, ha osteggiato il mio lavoro”, ha spiegato la deputata.

Loading...

Ad aprile, in piena emergenza coronavirus, era scoppiata una bufera nel Movimento per un’interrogazione parlamentare dalla deputata pugliese. La pentastellata aveva chiesto informazioni sui ritardi dei servizi segreti nel comunicare l’arrivo del coronavirus in Italia. E così erano nate le proteste da parte dei colleghi. Il capogruppo M5S in commissione Difesa, Giovanni Russo, e tutti i deputati pentastellati avevano preso le distanze “in maniera decisa dall’interrogazione depositata alla Camera dalla deputata Alessandra Ermellino che ha sollevato dubbi assolutamente illegittimi sull’operato del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza in relazione all’emergenza coronavirus”.

Pochi giorni fa, Alessandra Ermellino aveva “espresso voto contrario al parere dato in commissione Difesa sulle parti di nostra competenza contenute nel dl Rilancio”. “L’articolo 211 potrebbe comportare a mio avviso alcune ricadute discutibili in termini di sicurezza nazionale”, ha affermato spiegando di aver “chiesto nelle passate settimane cosa i miei colleghi 5 Stelle pensassero nel merito degli articoli in cui leggevo quantomeno delle problematicità. La risposta è stata vaga”.

E ora Ermellino lascia il Movimento per passare al gruppo Misto. “Il M5S è diventato uno spazio privo di confronto e competenza, dove il rispetto delle regole e dei valori, che ci avevano illusi che un cambiamento fosse finalmente possibile, sono stati calpestati dalle aspirazioni personali – ha spiegato -. Viviamo tuttora in un sistema politico marcio che necessita di grande coraggio e capacità per essere risanato, tuttavia ho la netta sensazione che il M5S non abbia la forza o la volontà di perseguire realmente questo cambiamento. Dal gruppo Misto continuerò con caparbietà a tenere fede agli impegni presi con i cittadini”.

leggi la notizia su il Giornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.